Passi avanti per il depuratore del Villaggio Mosè, via libera agli espropri

Definita anche la fase progettuale, il bando è previsto per il mese prossimo

(foto ARCHIVIO)

Definite le procedure espropriative e completata la fase progettuale per il depuratore del Villaggio Mosè. I lavori finanziati attraverso il commissario unico per la depurazione con un impegno di 23 milioni di euro, potranno andare a bando il mese prossimo.

Con il nuovo depuratore, che  sarà a servizio oltreché delle reti esistenti anche delle reti fognarie dei quartieri di  Cannatello, Zingarello e della fascia costiera, in fase di definizione, e della condotta di adduzione reflui di Favara, si doterà il territorio di un sistema fognario efficiente superando la procedura di infrazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al celibato o convivenze di fatto con anziani: ecco come venivano "utilizzate" le prostitute

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • "Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

  • Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

  • Scoppia la lite fra due teenager: una ferita, l'altra denunciata

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento