Debiti fuori bilancio, conti in tasca al Comune: dovrà pagare oltre 400mila euro

E’ stata una vigilia di Natale amara, anzi amarissima, quella di palazzo dei Giganti. Il dirigente degli Affari legali e contenzioso del Municipio ha trasformato in impegno di spesa le prenotazioni già fatte su un apposito capitolo

Vanno da un minimo di 200 euro fino a poco più di 400 mila euro. E’ stata una vigilia di Natale amara, anzi amarissima, quella di palazzo dei Giganti. Il dirigente degli Affari legali e contenzioso del Municipio ha trasformato in impegno di spesa le prenotazioni già fatte su un apposito capitolo del bilancio. Di fatto, sono stati impegnati ben 449.363,65 euro per pagare debiti fuori bilancio la cui legittimità è stata già riconosciuta dal consiglio comunale di Agrigento. In questo modo andranno saldati una quarantina – 38 per la precisione – di debiti fuori bilancio. Sistematicamente, una volta al mese, i componenti di aula “Sollano” – approvando il riconoscimento della legittimità deidebiti fuori bilancio, anche al fine di salvaguardare gli equilibri complessivi di bilancio, – “certificano” i conti in rosso, sempre più in rosso, del Municipio di Agrigento. Ci sono state sentenze che condannano il Comune a pagare spese di giudizio; pronunciamenti, sempre a carico di palazzo dei Giganti della commissione tributaria regionale; sentenze del giudice di pace che condannano l’ente al pagamento di risarcimento danni per diversi incidenti stradali.

Palazzo dei Giganti – per sentenze di risarcimento danni, dovuti a buche o dissesti, o per pronunciamenti di altra natura – è letteralmente “assediato” dai debiti. Fuori bilancio, appunto. E’ un trend, quello di Agrigento, che non cambia. Ma che va di pari passo con tutte le varie sentenze: dal giudice di pace alla Corte d’appello, passando per il tribunale di Agrigento, dal Tar al Cga e perfino i pronunciamenti delle commissioni tributarie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento