Nuovo vaso distrutto in centro città, vandali ormai fuori controllo

Sradicato uno degli oggetti di ceramica, donato dall'ex assessore Beniamino Biondi, nella mattinata di oggi è stato sostituito sempre a spese dell'ex amministratore

Ci risiamo. Approfittando della praticamente più totale impunità, ignoti hanno distrutto un nuovo vaso ornamentale al viale della Vittoria. I vandali, hanno sradicato il pesante oggetto, posto ai lati del marciapiede sud della "passeggiata" cittadina e lo hanno lanciato giù in via Crispi. Fortunatamente, nonostante l'arteria sia intensamente trafficata, nessuno è rimasto ferito, segno probabilmente che i fatti sono avvenuti in piena notte, quando nessuno transitava da quelle zone.

Troppi danneggiamenti, la promessa del sindaco: "Rafforzeremo i controlli"

Si tratta ormai dell'ennesimo atto di questo tipo: è ormai da alcuni anni che quei vasi - che sono stati sostituiti integralmente dopo i numerosi danneggiamenti che li avevano quasi fatti "estinguere" - diventano oggetto di "attenzioni particolari" da parte di ignoti, i quali possono contare sulla più assoluta impunità.

WhatsApp Image 2019-01-21 at 10.56.55 (1)-2

Ad oggi infatti nessuno è mai stato individuato per quei fatti, né tantomeno si è - nonostante le numerose richieste - pensato ad un potenziamento del sistema di videosorveglianza cittadina in quell'area.

Vasi andati quasi tutti in frantumi, l'Accademia di belle arti pronta a collocarne di nuovi

Il vaso danneggiato era stato donato dall'ex assessore comunale Beniamino Biondi, il quale ha già provveduto a chiedere all'Accademia di belle arti di sostituire l'oggetto, fatto che é avvenuto questa sera. Lo stesso Biondi ha annunciato la volontà di denunciare il fatto alle autorità competenti.

WhatsApp Image 2019-01-21 at 11.00.10-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, derubato un corriere: portati via pacchi e soldi

  • Il Giro d'Italia torna nell'Agrigentino, la "corsa rosa" fa tappa in Sicilia

  • Mafia e droga, la maxi inchiesta "Kerkent": tre indagati chiedono di parlare col pm

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento