Sfondato il vetro posteriore dell'auto del giornalista Sciabarrà

L'editore di "Canicattiweb" ha sporto denuncia, al momento non c'è alcun indizio sulle motivazioni del gesto

Danneggiamento nella notte scorsa a carico del giornalista empedoclino Cesare Sciabarrà, editore ed editorialista del quotidiano on line "Canicattiweb". Ignoti, con il favore delle tenebre, hanno sfondato il lunotto posteriore della sua auto, una Peugeout, senza tuttavvia portare via nulla dal mezzo.

"Volevo ringraziare chi ha fatto tutto questo" ha detto amaramente Sciabarrà in un video. Al suo fianco è già sceso il deputato M5S Michele Sodano, che parla di "vile intimidazione". "È forse - si chiede - il prezzo da pagare per chi attraverso l'informazione denuncia gli illeciti, disturba le mafie, documenta gli ecoreati e da voce al suo popolo? Ci lamentiamo perchè le vite al Sud sono spesso storie di fallimenti, soprusi ed emigrazione, ma poco facciamo per combatterne le cause. C'è un sistema violento da smantellare, una piovra che tutti dobbiamo respingere con ogni nostra forza - conclude -".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Sorpresa in un'osteria di Realmonte, arriva Giancarlo Giannini

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento