Crollo del viadotto Petrulla, chiuse le indagini: ci sono due indagati

Si tratterebbe del progettista e del direttore dei lavori. A seguito del cedimento del ponte, nel 2014, diverse vetture rimasero coinvolte nel successivo tamponamento a catena

Il crollo del viadotto Petrulla

Si sono concluse le indagini per il crollo del viadotto Petrulla, venuto giù il 7 luglio 2014, sulla statale 626, nei pressi di Ravanusa. Secondo quanto riportato dal Giornale di Sicilia, sarebbero due gli indagati per "disastro colposo". Si tratterebbe dell'ingegnere Angelo Cammarata, che fu il progettista, e del direttore dei lavori Stefano Orlando

"Cammarata - si legge sul quotidiano - ha chiesto di essere interrogato dalla Procura di Agrigento per potersi difendere dai fatti che gli vengono contestati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La costruzione fu realizzata nei primi anni Ottanta. A seguito del cedimento del ponte, diverse vetture rimasero coinvolte nel successivo tamponamento a catena. Ci furono quattro feriti, fortunatamente senza gravi conseguenze. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo nuovi dirigenti scolastici, ecco tutti i movimenti in provincia

  • "Stavamo collocando le microspie e ci ha sparato addosso", racconto choc di tre tecnici in incognito

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Ritrovata al Villaggio Mosè la 15enne scomparsa da Palermo a metà giugno

  • Sono in arrivo forti temporali: diramata l'allerta meteo "gialla"

  • Scazzottata con tragedia in via Petrarca, 64enne si accascia al suolo e muore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento