Il crollo della palazzina disabitata, c'è l'intimazione a mettere in sicurezza

Tre delle quattro famiglie sgomberate, dopo due giorni trascorsi in albergo a spese del Comune, hanno potuto fare rientro – dopo due notti – nelle loro abitazioni

Via Gravano, teatro dell’ultimo – in ordine di tempo - crollo nel centro storico di Agrigento, resta chiusa al traffico pedonale e veicolare: dal civico 6 al 12. Ai proprietari della palazzina di due piani che è implosa, il responsabile del settore Territorio, Ambiente e Protezione civile di palazzo dei Giganti: Attilio Sciara ha fatto notificare l’intimazione a mettere in sicurezza quel che resta dello stabile entro e non oltre 10 giorni. Una messa in sicurezza che dovrà servire per garantire la pubblica e privata incolumità, allestendo dei sistemi provvisori come transenne con segnalazione notturna ed erigendo speroni o contrafforti a sostegno delle abitazioni limitrofe, nonché procedendo all’eventuale demolizione qualora ve ne sia bisogno.

Famiglie sgomberate in albergo per due giorni 

Tre delle quattro famiglie sgomberate, dopo due giorni trascorsi in albergo a spese del Comune di Agrigento, hanno potuto fare rientro – dopo due notti – nelle loro abitazioni. “Rientrano tutti, tranne una sola persona – ha spiegato l’assessore comunale alla Solidarietà sociale Gerlando Riolo - . Non può rientrare, non al momento, e in via precauzionale, soltanto la persona che abita praticamente di fronte all’immobile che è crollato”. I tecnici della Protezione civile e quelli dell’Utc hanno, invece, dopo un paio di sopralluoghi mirati nel quartiere del Rabato dove si trova la via Gravano, ritenuto che non vi fossero rischi per le famiglie abitanti nelle case attigue.

IL VIDEO. Crolla una palazzina disabitata, sgomberate famiglie 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sfonda il tetto del capannone e precipita da più di 10 metri: 29enne in gravi condizioni

  • Trova cellulare e lo consegna al Comune, finisce a processo per ricettazione: assolto

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • Chiusero una veranda con vetri scorrevoli, il Tar: "Non è abuso, non produce volume"

  • La campionessa Federica Pellegrini sceglie borse made in Ravanusa

  • Maxi tamponamento lungo la statale 640: traffico in tilt

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento