Scala dei turchi: trovata una "strada" alternativa per arrivare sulla marna

Sopralluogo congiunto ieri al fine di tracciare una via di ingresso sicura all'area, in attesa che finiscano i lavori sulla parte sommitale per il disgaggio dei massi pericolanti

Un momento del sopralluogo

Scala dei turchi, si tenta di garantire la fruizione in piena sicurezza del bene. Ieri è stato realizzato un apposito sopralluogo presso il versante Est della Scala dei Turchi, quello cioè oggetto dei lavori in corso per eliminare il pericolo crolli, a cui hanno partecipato il sindaco di Realmonte Lillo Zicari, il comandante in seconda della Capitaneria di Porto di Porto Empedocle, Daniele Governale, Carmelo Arcieri del servizio Regionale di Protezione civile per la Provincia di Agrigento,  Antonino Fera della Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Agrigento, ed i rappresentanti della ditta che sta eseguendo i lavori. Obiettivo primario, verificare sul luogo la possibilità di adottare misure idonee a mitigare il pericolo residuale di caduta di detriti dalla parete rocciosa, su cui stanno proseguendo i lavori di messa in sicurezza della parte sommitale della falesia a seguito del disgaggio dei massi pericolosi, e valutare così la riduzione dello specchio acqueo e del tratto di arenile ancora oggi interdetti in modo da poter consentire il transito dei visitatori. Questo, è l'ipotesi, tracciando un percorso in prossimità del bagnasciuga del tratto di arenile che dal lato del lido Majata conduce alla Scala dei Turchi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allo studio è adesso l'idea di creare una barriera ed una zona “cuscinetto” di rispetto lato mare, lasciando la possibilità di transito in una fascia di arenile adiacente il bagnasciuga, anche durante le residuali attività di cantiere fino a completamento delle opere di messa in sicurezza della parete oggetto di intervento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

  • Aggredito e picchiato selvaggiamente, 37enne in fin di vita: scattano due fermi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento