Crollo del viadotto Petrulla, i due indagati davanti al Gip

Si tratta del progettista Angelo Cammarata e del direttore dei lavori Stefano Orlando

Il viadotto Petrulla subito dopo il crollo

Sono comparsi stamani, davanti al giudice Stefano Zammuto, il progettista Angelo Cammarata e il direttore dei lavori Stefano Orlando - indagati "per disastro colposo" - del viadotto "Petrulla": il ponte che crollò, lungo la statale 626 nei pressi di Ravanusa, il 7 luglio del 2014. L'ingegnere Cammarata, 87 anni, di Caltanissetta ha chiesto, attraverso il proprio legale di fiducia: l'avvocato Gerlando Vella, di essere sottoposto ad un esame incrociato per potersi difendere. 

Crollo del viadotto Petrulla, chiuse le indagini: ci sono due indagati    

Il direttore dei lavori Stefano Orlando - rappresentato e difeso dall'avvocato Luigi Tramontano - ha chiesto invece d'essere giudicato con il rito abbreviato. La prossima udienza si terrà il 10 luglio. 

La costruzione fu realizzata nei primi anni Ottanta. A seguito del cedimento del ponte, diverse vetture rimasero coinvolte nel successivo tamponamento a catena. Ci furono quattro feriti, fortunatamente senza gravi conseguenze

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • A Milano con la paura addosso, Daniele: "Coronavirus? Ho un consiglio per i miei concittadini"

  • Su e giù dai carri e continue risse, il questore "ferma" il Carnevale di Palma

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento