Il crollo della palazzina disabitata, sgomberati in albergo per due giorni

Individuati i proprietari dello stabile che, nelle prossime ore, vedranno notificarsi una intimazione a mettere in sicurezza per garantire la pubblica e privata incolumità

Alcuni detriti visibili in via Gravano

I tecnici della Protezione civile e quelli dell’Utc di palazzo dei Giganti, ieri mattina, sono tornati in via Gravano, al Rabato. E’ stato effettuato un mirato sopralluogo alla palazzina di due piani che è implosa alle 13,30 circa di lunedì. Sono stati già individuati i proprietari dello stabile che, nelle prossime ore, vedranno notificarsi una intimazione a mettere in sicurezza per garantire la pubblica e privata incolumità. Anche ieri, per il secondo giorno consecutivo, le quattro famiglie – per un totale di sei persone – sgomberate hanno potuto trovare sistemazione in una struttura ricettiva messa a disposizione dal Comune. Perché subito dopo l’evacuazione – fatta in maniera precauzionale – il Municipio ha cercato di fronteggiare quest’ennesima emergenza.

IL VIDEO. Crolla una palazzina disabitata, sgomberate 4 famiglie 

Tecnici e amministratori stanno, adesso, valutando come muoversi, ossia se c’è o meno la possibilità – sempre, appunto, che non vi siano rischi per la pubblica e privata incolumità – di fare rientrare nelle proprie abitazioni le famiglie sgomberate. Chiaramente tutto dipende dalla sicurezza. Perché qualora dovessero esserci rischi, sembra scontato che tecnici e amministratori non potranno dare il via libera al rientro. In via Gravano è rimasta in piedi soltanto la parete esterna dell’immobile, quella che si affaccia proprio sulla strada. Tutto il resto dello stabile, che risultava essere disabitato da tempo, è imploso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento