Zingarello si sbriciola, paura per dei turisti: pericolo scampato

Tutto è successo in una manciata di secondi, a sbriciolarsi, ancora una volta, un pezzo della fragile falesia, accompagnato da un grosso fragone

Hanno sentito la montagna sbriciolarsi, allarmati dal rumore sono andati via prima. Probabilmente il fiuto del pericolo, ha salvato la vita a dei turisti. Tutto è successo in una manciata di secondi, a sbriciolarsi, ancora una volta, un pezzo della fragile falesia, accompagnato da un grosso fragone. A raccontare l’accaduto è stata l’associazione ambientalista di Agrigento, “Mareamico”.

"Per fortuna non è successo nulla di grave – dice Mareamico - solo perchè il gruppo di persone che prendeva il sole nelle vicinanze è fuggita qualche secondo prima del crollo, allarmata da scricchiolii che venivano fuori dalla collina". 

Non è la prima volta, presumibilmente neanche l’ultima, che parte del costone di Zingarello venga giù. Anche in passato sono stati attimi di paura e panico.

Lo scorso anno, dopo un crollo, degli scavatori agirono per avere certezza che nessuna persona si trovasse sotto le macerie. Fu una giornata di grande paura per diversi bagnanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

  • La statua di Camilleri diventa un "giallo": polemiche su donatori e progetto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento