Il ponte Morandi "fiorisce", crepe profonde e viadotto abbandonato

L'associazione Mareamico:"Presto non ci sarà bisogno di abbatterlo, cadrà da solo". L’ultima visita istituzionale è stata fatta lo scorso novembre, sul posto il ministro Toninelli

Il viadotto Morandi

Il ponte Morandi “fiorisce”, non in bellezza ma in degrado. Si, perché, sul viadotto sono in bella mostra delle pericolose e insidiose crepe. Da queste crepe, appunto, fuoriescono delle erbacce. Il viadotto è chiuso da ventidue mesi.

Occhi puntati sul futuro del viadotto "Morandi", foto ricordo del ministro Toninelli sotto i piloni "ammalati"

Le criticità non si contano più, cosi come i disagi. L’associazione ambientalista Mareamico di Agrigento, questa mattina ha denunciato il totale stato d’abbandono del ponte Morandi. “Cresce l’erba dalle spaccature dell’asfalto. Presto non ci sarà bisogno di abbatterlo, cadrà da solo”. L’ultima visita istituzionale è stata fatta lo scorso novembre. Sul ponte il ministro dei trasporti, Toninelli.

Viadotto Morandi, Siviero: "Ridurre l'impatto visivo dell'opera e aprire una pista ciclabile"

La sua fu una visita breve, il tempo di qualche promessa e delle foto di rito, ma il viadotto, una delle arterie stradali principali della città, risulta ancora chiuso. Appelli, proposte e tanto altro: ma la struttura vede solo crepe e degrado. La situazione non accenna miglioramenti, non vi è ancora alcuna traccia dell'avvio dei progetti di recupero e consolidamento (che riguarderanno comunque nella prima fase l'altro troncone, l'Akragas I) e gli agrigentini continuano ad accumulare disagi e criticità, da ben ventidue mesi.

Potrebbe interessarti

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

  • Difese immunitarie: come migliorarle con rimedi naturali

  • Come proteggere le nostre case dalle zanzare con rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

  • Auto travolge un ciclista, 51enne muore dopo l'incidente sulla statale Licata-Ravanusa

  • Si sfonda il tetto e il muratore precipita, grave trauma cranico: la prognosi sulla vita è riservata

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento