Caso di Covid-19 in una casa di riposo di Siculiana, cresce l'attesa per l'esito di 57 tamponi

Dopo che all'ospedale di Marsala è stato ricoverato l'ultra novantenne risultato "positivo", al test sono stati sottoposti complessivamente 41 anziani ospiti della struttura e 16 operatori

Medici impegnati in tamponi a domicilio per casi di Coronavirus (foto ansa)

Sono giorni di preoccupazione ed ansia, che crescono con il passare delle ore, fra Siculiana e paesi limitrofi: Agrigento compresa. Alla casa di riposo per anziani di Siculiana - dove lunedì scorso è stato accertato un caso di Covid-19 - s'attendono gli esiti dei tamponi rinofaringei ai quali sono stati sottoposti tutti gli anziani ospiti, nonché i lavoratori della struttura. Si tratta, complessivamente, di 57 test per i quali, appunto, si aspetta il risultato. "Fino a stamattina ho chiesto, e sollecitato, all'Asp di Agrigento, ma ancora niente, non ho alcun esito in mano. Sono preoccupato, ma oltre a chiamare e sollecitare non posso fare altro" - ha detto il sindaco Leonardo Lauricella - .

Coronavirus, un caso a Siculiana e Ribera passa a +6: salgono a 44 i contagiati nell'Agrigentino

A tampone rinofaringeo sono stati sottoposti complessivamente 41 anziani ospiti della struttura e 16 operatori. "Come tutti voi - il sindaco Leonardo Lauricella aveva scritto, stamani, sui social - sono in attesa di comunicazioni in riferimento all'esito dei tamponi effettuati".

Lo scorso venerdì, 20 marzo, è stato ricoverato all'ospedale di Agrigento - dove è stato sottoposto a tampone faringeo che ha dato esito positivo - un pensionato ultranovantenne ospite proprio della casa di riposo per anziani di Siculiana. L'anziano è stato poi trasferito in un ospedale di Marsala e, a Siculiana, nella casa di riposo è stata avviata - lo prescrive il protocollo sanitario nazionale - l'indagine epidemiologica. 

"Come responsabile della salute pubblica del Comune, ho il dovere di fornire notizie certe ed ufficiali comunicate, come da protocollo, attraverso l'Asp di Agrigento e la Prefettura - aveva già ricordato, negli scorsi giorni, il sindaco Leonardo Lauricella - . Le autorità sanitarie competenti hanno già attivato tutti i protocolli medici e le procedure utili alla tutela della persona, dei suoi familiari e di chi potrebbe aver avuto contatti con la stessa". Adesso, di fatto, si è in attesa - a Siculiana, ma non solo appunto, - degli esiti delle indagini epidemiologiche. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Deve entrarvi ben chiaro nella mente un concetto semplicissimo, non c'è priorità più grande della vita umana, della vostra, di quella dei vostri familiari, di tutti noi cittadini siculianesi e di quelli dell'intero pianeta - ricorda il sindaco di Siculiana - . Chiedo ad ognuno di voi di agire nella consapevolezza che stiamo attraversando un momento molto delicato e vi chiedo di farlo senza superficialità, ma neppure troppo allarmismo, cosa che potrebbe rischiare di diventare controproducente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento