Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

Si tratta di un’insegnante di 26 anni che lavora a Casalpusterlengo, in provincia di Lodi, di sua madre e di un giovane di 21 anni

FOTO ARCHIVIO

Anche in Provincia di Agrigento si registrano i primi casi di quarantena, a Santo Stefano Quisquina sono tre le persone momentaneamente isolate. 

Si tratta di un’insegnante di 26 anni che lavora a Casalpusterlengo, in Provincia di Lodi, di sua madre e di un giovane di 21 anni, originario del centro agrigentino ma residente a Fombio, sempre nel lodigiano.

La giovane docente, è ritornata nel paese di origine, venerdì scorso, un giorno prima dell’emanazione del decreto Legge disposto, sabato scorso dalla presidenza del consiglio dei ministri  sulle “misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza da Covid – 19”. 

Il giovane residente a Fombio invece, sarebbe rientrato a Santo Stefano mercoledì scorso.  Essendo entrambi provenienti da zone che hanno registrato la presenza del Coronavirus, a scopo precauzionale,  dovranno restare due settimane in isolamento e con loro anche la mamma dell’insegnate che ha avuto contatti con la figlia.

Durante il periodo di quarentena, saranno costantemente monitorati dal personale medico, al momento, nessuno dei tre soggetti, presenta sintomi influenzali che potrebbero destare preoccupazioni.

“Acquisita la volontà dei tre soggetti  -dichiara ad AgrigentoNotizie il sindaco di Santo Stefano Quisquina, Francesco Cacciatore – di accettare l’isolamento volontario, in osservanza alle nuove disposizioni di Legge, abbiamo subito comunicato il tutto ad Asp e Prefettura. I tre concittadini in quarantena – ha aggiunto il sindaco – stanno bene il loro isolamento è solo a scopo precauzionale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento