Coronavirus, parlano i commercianti del centro: "E' una città fantasma"

Il silenzio per le strade e le poche attività ancora aperte. Il salotto buono è irriconoscibile

I controlli dei carabinieri

Proseguono i silenzi irreali del centro città nei giorni del Coronavirus. Sono poche, pochissime, le attività commerciali aperte al pubblico. La via Atenea è completamente deserta. "C’è poco da dire, la situazione è sotto gli occhi di tutti", dice Francesco Patti a La Sicilia. Il titolare della tabaccheria parla così: "Agrigento è ormai una città fantasma". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Saracinesche abbassate e città semi deserta: ecco l'effetto del Coronavirus

La gente ha paura, da giorni ormai, entrano pochissimi clienti - dice a La Sicilia Maurizio Avanzato, titolare di un negozio di ortofrutta di via Cesare Battisti -. Si fanno pochi affari, se non fosse per la gente che da casa ordina frutta e verdura, che portiamo a domicilio, sarebbe meglio stare chiusi". La stragrande maggioranza degli agrigentini osserva i divieti dell’ultimo decreto ministeriale. Città vuota o semideserta per dei giorni davvero surreali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • Grigliata notturna fra amici e assembramenti: 10 sanzioni

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento