Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cantiere chiuso per decreto: anche il Covid-19 frena i lavori di ricostruzione del ponte Petrusa

La ditta: "Se non ci saranno ulteriori proroghe alle misure di contenimento, dal 14 aprile gli operai riprenderanno a lavorare"

 

Nuovo stop dei lavori per la realizzazione del nuovo ponte “Petrusa”. L’ennesima sospensione delle opere era stata segnalata, nei giorni scorsi, dal movimento “Mani Libere” di Agrigento.  

Ponte Petrusa, Di Rosa: "Perchè il cantiere è fermo? Sembra una discarica"
Ponte Petrusa, Di Rosa: "Perchè il cantiere è fermo? Sembra una discarica"

AgrigentoNotizie  ha  chiesto spiegazioni al procuratore generale della ditta che, per Anas, sta costruendo il viadotto che collega i centri di Favara e Agrigento. “La nostra azienda – precisa Salvatore La Porta – si è fermata dopo il blocco delle attività disposto dal Dpcm del 22 marzo”. Dal provvedimento normativo del premier Conte che, per effetto di una proroga, resterà in vigore fino al prossimo 13 aprile, sono state escluse le attività produttive dichiarate essenziali e che sono individuate da un codice Ateco che le identifica e cataloga in un elenco specifico. La chiusura per le misure di contenimento della diffusione del Coronavirus non è stata applicata, ad esempio, alle aziende che si occupano di lavori pubblici come quelli stradali o per la costruzione di gallerie e ponti. 

Potrebbe interessarti: http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/cantiere-ponte-petrusa-fermo-intervento-di-rosa-agrigento.htmlCoronavirus, vietati gli spostamenti da un Comune all'altro ed ecco cosa chiude e cosa resta aperto
Coronavirus, vietati gli spostamenti da un Comune all'altro ed ecco cosa chiude e cosa resta aperto

La ditta che sta costruendo il ponte Petrusa, in teoria, avrebbe potuto proseguire la sua attività ma, secondo l’impresa, il possesso di un codice Ateco diverso da quelli previsti dal decreto non consentirebbe il prosieguo delle opere. Sempre secondo quanto riferito dall’imprenditore La Porta, lo scorso 26 marzo, tramite Pec, l’azienda avrebbe chiesto alla Prefettura di Agrigento di poter  riprendere i lavori, ma alla loro istanza, non ci sarebbe stata risposta. I lavori in contrada Pterusa si erano comunque interrotti ancora prima del Dpcm del 22 marzo, con esattezza  il 13 marzo quando per  l’assenza dei dispositivi di protezione individuale, e nello specifico di mascherine, il cantiere venne chiuso. La ditta comunque, assicura, che se non ci saranno ulteriori proroghe alle misure di contenimento, dal 14 aprile gli operai riprenderanno a lavorare.

Cantiere del ponte Petrusa, Di Rosa: "Ogni scusa è buona per fermare tutto"

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento