Commissariato di polizia e ditta Iseda: arriva il "carico" di mascherine

In piena emergenza Coronavius diverse persone hanno deciso di mettersi al lavoro per aiutare il prossimo

Dal commissariato di polizia, fino ad arrivare alla ditta Iseda: la fabbrica solidale ha consegnato un carico di mascherine per diversi lavoratori. L’imprenditore agrigentino, Salvatore Moncada, all’inizio dell’emergenza Coronavirus aveva lanciato un chiaro messaggio alla comunità: “Chi vuole, può aiutarmi a realizzare delle mascherine”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, la fabbrica solidale: l'imprenditore Moncada pronto a realizzare 15mila mascherine in tessuto

Così è stato. Grandi e piccoli, ma anche interi nuclei familiari, gli agrigentini hanno risposto in massa all’appello. Per questo, ieri, è stato consegnato il primo “carico” di mascherine. Un lavoro fatto in sinergia che ha prodotto una vera e propria catena solidale. La città, in piena emergenza, ha risposto “presente” ai vari appelli lanciati. Moncada, non è l’unico, sono tante le persone che in questi giorni si sono messi a disposizione della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento