Controlli antiterrorismo e contro la velocità e l'ebbrezza: si pianifica "Pasqua sicura"

Non ci sono segnali di pericolo. Per prevenire però azioni di "lupi solitari" o di gruppi – in tutte le città dove si svolgeranno i tradizionali riti religiosi o nei luoghi di maggiore affluenza turistica – le misure di sicurezza verranno rafforzate

(foto polizia di Stato)

L'attenzione resta alta. Non ci sono stati - per fortuna - nuovi, eclatanti, attentati terroristici ma l'attenzione - su Agrigento, terra di frontiera, e la sua provincia - resta alta. Il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica non si è ancora tenuto, ma sarà - non potrebbe essere altrimenti, visto che condizioni internazionali, - una Pasqua, una Pasquetta e un 25aprile blindati.

VIDEO - Il questore: "Garantire la sicurezza di quanti vorranno godere di momenti libertà"

Non ci sono, per l’intera isola, concreti segnali di pericolo. Per prevenire però azioni di "lupi solitari" o di gruppi terroristici – in tutte le città dove si svolgeranno i tradizionali riti religiosi o nei luoghi di maggiore affluenza turistica – le misure di sicurezza verranno rafforzate. 

Le forze dell'ordine – percorrendo la strada della prevenzione - effettueranno controlli in borghese, senza, dunque, richiamare l'attenzione sulla loro presenza. Terranno alta l’attenzione su tutti quegli eventi religiosi che possono avere un particolare valore simbolico e richiamare numeroso pubblico come Grotte, Cianciana e Naro. I controlli antiterrorismo, fatti anche con i tradizionali metal detector, riguarderanno anche e soprattutto la Valle dei Templi, patrimonio dell’Unesco. Sia per Pasqua che per Pasquetta, così come per il 25 aprile, è atteso, infatti, il classico boom di visitatori.

"La sicurezza nel territorio Agrigentino viene garantita dai presidi costantemente disposti: dalle Volanti sul territorio, dalla Stradale, dalle specialità. Il tutto su indicazioni fornite dal ministero dell'Interno e dal prefetto di Agrigento. L'obiettivo è comunque quello di garantire la sicurezza di quanti vorranno, in occasione di queste vacanze pasquali, godere di momenti libertà in questa provincia".

Tutto viene, proprio in queste ore, pianificato. Ma appare scontato che in concomitanza con le trasferte per le scampagnate o per le gite fuori porta, i controlli, lungo le principali strade statali, saranno ancora più massicci e capillari. Ad essere schierati sulle statali saranno gli agenti della polizia Stradale. Uomini che all’occorrenza, secondo il traffico presente o le emergenze che si verranno a creare, potranno anche essere “dirottati” verso altre arterie più piccole o nei pressi delle località di villeggiatura, zone archeologiche e balneari, e la sera nelle zone in cui sorgono locali notturni e discoteche.

In strada, autovelox, telelaser, per il controllo dell’alta velocità anche nelle ore notturne, ed etilometri. Apparecchiature che permetteranno di elevare salate multe a chi eccederà in velocità o a chi guiderà in stato di ebbrezza. Il tutto per assicurare un esodo tranquillo e sicuro.

  

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Come pulire il box doccia

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il miele e le sue proprietà e benefici per la salute

I più letti della settimana

  • L'incidente di Caltabellotta si trasforma in tragedia: è morto il 22enne di Lucca Sicula

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • Si ribalta il trattore e un uomo resta incastrato: il 60enne non è in pericolo di vita

  • Scontro fra auto in galleria nella statale 115: feriti i due conducenti

  • "Adesca ragazzina e tenta di avere un rapporto orale", la scatola nera dell'auto per smentire la vittima

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento