Consulta comunale per il turismo, c'è l'avviso per trovare i componenti

Il sindaco, sulla base delle richieste ricevute ed accertati i requisiti, nominerà i membri dell'assemblea e, contestualmente, ne convocherà la seduta di insediamento

Una veduta di Agrigento

Il “refrain” è sempre lo stesso: “La città dei Templi punta tutto sul turismo, ha le carte per poterlo fare”. Adesso, per risolvere criticità e sviluppare potenzialità, il Comune sta cercando di dare vita veramente alla “Consulta comunale per il turismo”. E lo sta facendo mirando a comporla per bene, così come prescrive il regolamento che è stato approvato a fine dello scorso giugno. E’ stato, dunque, nelle ultime ore, diramato un avviso pubblico: si cercano manifestazioni di interesse per la concreta istituzione della Consulta. Si cercano, di fatto, i componenti.

L’assemblea è composta da un numero non superiore a 15 componenti, tra cui sindaco o assessore delegato che ne fanno parte di diritto. Ma, nella Consulta deve esserci anche un rappresentate di ogni comitato, associazione o ente il cui ambito di attività prevalente sia quello turistico che dichiarino di non fare parte di altra consulta; un operatore commerciale per ogni categoria designato dalla propria associazione; un rappresentante per la commissione consiliare V che si occupa di turismo e cultura; un rappresentante della commissione consiliare I che si occupa di sviluppo economico e occupazione. “Tali rappresentanti saranno delegati alla partecipazione da ognuna delle due commissioni – prevede il regolamento comunale che ha istituito la Consulta - e dovranno riferire quanto stabilito nella assemblea alle rispettive commissioni".

I soggetti pubblici e privati che vogliono entrare a far parte della Consulta dovranno presentare apposita richiesta al sindaco indicando il nominativo del proprio rappresentante ed allegando il report delle attività svolte. Il sindaco, con proprio provvedimento, sulla base delle richieste ricevute ed accertati i requisiti, nominerà i membri della Consulta e, contestualmente, ne convocherà la seduta di insediamento". Ecco dunque che la neonata Consulta potrà, finalmente, mettersi all’opera cercando di affrontare tutti i problemi del settore – e una delle prime cose di cui forse dovrà occuparsi è l’imposta di soggiorno e il suo riutilizzo – e pianificando gli indirizzi per rilanciare e dare linfa al turismo. Nell’avviso pubblico, diramato da palazzo dei Giganti, è stato esplicitamente chiarito che i componenti della Consulta del turismo ne faranno parte gratuitamente. 

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Il bicarbonato di sodio e i suoi utilizzi in casa

I più letti della settimana

  • Colto da un malore mentre si fa il bagno, tragedia a Porto Empedocle: muore un uomo

  • Nuovo colpo a Cosa Nostra, scatta il blitz Assedio: 7 fermi, c'è anche un consigliere comunale

  • Blitz "Assedio", le intercettazioni: "Io ci sono nato mafioso … mi devo vergognare che sono mafioso?"

  • Blitz antimafia "Assedio", ecco i nominativi dei fermati

  • Il pm la scagiona, lei muore poco dopo: la città piange Maria Garufo

  • Ricconi alla Scala dei Turchi, super yacht con scivolo gonfiabile

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento