Agrigento: Condannato a 16 anni per l'omicidio del padre

La pena ha subito la riduzione di un terzo per effetto del rito abbreviato

Agrigento: Condannato a 16 anni per l'omicidio del padre
Constantino Gennaro, il 25enne agrigentino che due anni fa uccise il padre adottivo a coltellate nella loro abitazione di Villaggio Mosè, è stato condannato in primo grado alla pena di 16 anni di reclusione. La pena ha subito la riduzione di un terzo per effetto del rito abbreviato. La perizia psichiatrica disposta dal Gup aveva escluso che il ragazzo avesse patologie psichiatriche e potesse beneficiare dell'assoluzione.

L'omicidio avvenne l'8 novembre del 2009 quando, a seguito di una lite tra padre e figlio, il ragazzo impugnò un grosso coltello e colpì ripetutamente il genitore; poi chiamò i carabinieri confessando l'accaduto.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Lunghe attese al pronto soccorso? Scoppia il tafferuglio, 4 feriti: pure 2 infermieri

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

  • Spettacolo non autorizzato, movida e assembramenti: denunciato titolare di pub

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento