Comune dissestato, ma senza dirigente finanziario: si corre ai ripari

Il Municipio deve ancora approvare il bilancio riequilibrato, ma a breve non avrà più un ragioniere capo a causa della "Quota 100"

Il comune di Porto Empedocle

Il Comune manca di alcuni bilanci tra cui il "riequilibrato" da approvare post dissesto, ma a breve potrebbe rimanere senza dirigente finanziario, ormai pronto al pensionamento con la "Quota 100". Per questo il Comune di Porto Empedocle sta agendo per superare le pastoie imposte in quanto ente "dissestato" e a causa del fatto di non aver trovato alcun dirigente a disposizione  che potesse provenire da enti vicini. 

Per poter indire la procedura di inviduazione di un nuovo dirigente il Comune chiederà l’autorizzazione alla commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali del ministero dell’Interno. Se ci sarà il “via libera” saranno poi gli uffici ad adottare i provvedimenti successivi. Ma non è tutto qui. Sempre al fine di poter elaborare il bilancio riequilibrato, la Giunta ha impegnato una parte del proprio fondo di riserva per l’aggiornamento e il supporto informatico dei software che costituiranno un supporto all’ufficio ragioneria. Tutto per una spesa di ben 26mila euro

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, derubato un corriere: portati via pacchi e soldi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento