Nuova raffica di debiti fuori bilancio, Comune assediato dai creditori

Vanno da un minimo di 100 euro ad un massimo di 16 mila euro i 22 debiti la cui legittimità è stata riconosciuta – in un’unica seduta – dal Consiglio

Il Comune di Agrigento

Vanno da un minimo di 100 euro ad un massimo di 16 mila euro i 22 debiti fuori bilancio la cui legittimità è stata riconosciuta – in un’unica seduta – dal consiglio comunale di Agrigento. Palazzo dei Giganti è assediato, se non addirittura schiacciato, da tutti i debiti fuori bilancio sui quali aula “Sollano” deve sistematicamente pronunciarsi.

Anche in quest’ultima “tornata”, il Consiglio ha dovuto riconoscere il debito fuori bilancio derivante da una sentenza del tribunale di Agrigento per risarcimento danni in seguito ad una caduta avvenuta nel 2010 in via Mario Rossi. E la somma riconosciuta è stata di 16.012 euro. Riconosciuti – e in raffica – i debiti fuori bilancio derivantianche da spese di lite in giudizio perché i cittadini hanno impugnato gli avvisi di accertamento Ici: dal 2007 al 2011. E per questi casi le spese che il Comune è costretto a dover sborsare si va dalle 200 alle 751,56 euro.

E’ un trend, quello di Agrigento, che non cambia. Ma che va di pari passo con tutte le varie sentenze: dal giudice di pace alla Corte d’appello, passando per il tribunale di Agrigento, dal Tar al Cga e perfino i pronunciamenti delle commissioni tributarie. Appena all’inizio di maggio, il consiglio comunale aveva riconosciuto la legittimità di ben 20 debiti fuori bilancio. Ad aprile, sempre in un’unica seduta, ne erano stati invece riconosciuti 25. Si parla di circa 100 mila euro di debiti fuori bilancio riconosciuti a seduta. Un andazzo che, per un Comune già in difficoltà finanziarie, non può che arrivare a compromettere ogni tentativo di riequilibrio e ogni tentativo di “sopravvivenza” dei conti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento