Costruirono su area più ampia di quella concessa, 10 famiglie condannate a pagare

Il risarcimento complessivamente previsto dalla Corte d'Appello è intorno ai 115mila euro, molti stanno pagando in trenta rate mensili dopo la diffida del Comune

Il Comune di Agrigento

Hanno realizzato la loro cooperativa su un'area maggiore di quella concessa dal Comune. Tremila e cinquecento metri quadrati che, alla fine, costeranno ai 10 proprietari di appartamenti circa 115mila euro. A deciderlo è stata la Corte dei Appello, che ha messo fine ad una vicenda iniziata nel lontanissimo 1986 con l'autorizzazione a costruire rilasciata dal Municipio alla cooperativa.

Il Comune è stato comunque costretto a febbraio ad agire contro tutti i singoli proprietari, i quali, in buon ordine, hanno iniziato a pagare la propria quota di un decimo del debito complessivo, che stanno dilazionando in 30 rate mensili.

Si tratta comunque di un introito utile e inatteso per il Municipio, che, sempre assediato dai debiti fuori bilancio, cerca ove possibile di recuperare le somme dovute da singoli cittadini o enti-associazioni che i giudici hanno nel tempo individuato come in torto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Braccati dai carabinieri dopo la rapina alla banca Sant'Angelo: fermati 2 palermitani e un sabettese

  • Rapinata la banca Sant'Angelo: in due portano via 50 mila euro

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Grande Fratello vip, l'empedoclina Clizia Incorvaia al centro del gossip

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento