Completamento della statale 640: il lavori passano dalla Cmc al consorzio di creditori

Questo consentirà in pochi mesi di concludere le opere nel tratto tra Canicattì e Caltanissetta: poi sarà il turno della grande galleria con la A19

Compleamento del raddoppio della statale 640, svolta "epocale" dopo mesi di stallo. Gli interventi oggi ancora bloccati nel tratto tra Canicattì e Caltanissetta potrebbero infatti ripartire immediatamente grazie alla firma  del contratto d'affidamento fra Cmc , il cosiddetto "general contractor" e "Consorzio Italia" che raccoglie tutti i creditori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una bella iniezione di adrenalina a quei cantieri che da mesi erano fermi, immobili e che rappresentavano un disagio per la viabilità. Inoltre un segnale forte di fiducia a tante imprese locali, molte delle quali creditrici nei confronti di Cmc, che con tanto buon senso hanno ben chiaro l’obbiettivo comune, il completamento dell’opera - comment ail viceministro Giancarlo Cancelleri -. Il cronoprogramma è chiaro, lavorare perché già nella prima metà del 2020 si possano consegnare al territorio tratti stradali completi. Questo cantiere riprende vita dopo mesi grazie alla sinergia tra le istituzioni, alla collaborazione di Cmc e Anas, al territorio e a quanti di fronte agli sfortunati eventi che hanno portato crisi e immobilismo dell’opera, si sono seduti attorno ad un tavolo per trovare soluzioni ad ogni problematica sciogliendo piano piano tutti i nodi di questa situazione. Un bel regalo di Natale per questo territorio che con grande soddisfazione stamattina ho voluto annunciare. Il lavoro paga sempre e porta gli unici frutti che voglio raccontare: i fatti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento