Provano ripetutamente di forzare la porta: tentato furto alla Posta

Appare scontato – ma non ci sono conferme istituzionali al riguardo – che i carabinieri possano già aver acquisito i filmanti degli impianti di video sorveglianza

(foto ARCHIVIO)

Hanno provato, verosimilmente durante le ore della notte, a forzare una delle porte dell’ufficio postale di piazza Umberto. Pare che i tentativi, per farsi largo all’interno dell’istituto di credito, siano stati ripetuti, però ad un certo – non è ben chiaro cosa sia accaduto – hanno dovuto desistere. E’ rimasto, per fortuna, a livello di tentativo il furto che una banda di malviventi avrebbe voluto mettere a segno. Un fatto veramente inusuale quello che si è verificato nel centro di Comitini.

Ad effettuare il sopralluogo, avviando subito le indagini, sono stati i carabinieri della stazione cittadina. Militari dell’Arma che, coordinati dal comando compagnia di Canicattì, sembrano appunto privilegiare l’ipotesi di un tentato furto e non quella di un danneggiamento mirato. Appare scontato – ma non ci sono conferme istituzionali al riguardo – che i carabinieri possano già aver acquisito i filmanti degli impianti di video sorveglianza. Sia quelli dell’ufficio postale, perché dovrebbero essere presenti impianti del genere, che quelli posti a presidio di attività commerciali e non. Comitini è del resto una piccola realtà. Servirà del tempo affinché l’attività investigativa progredisca. L’obiettivo dei carabinieri è naturalmente uno soltanto: fare chiarezza su quello che è accaduto in piazza Umberto e identificare, laddove possibile, i responsabili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento