Provano ripetutamente di forzare la porta: tentato furto alla Posta

Appare scontato – ma non ci sono conferme istituzionali al riguardo – che i carabinieri possano già aver acquisito i filmanti degli impianti di video sorveglianza

(foto ARCHIVIO)

Hanno provato, verosimilmente durante le ore della notte, a forzare una delle porte dell’ufficio postale di piazza Umberto. Pare che i tentativi, per farsi largo all’interno dell’istituto di credito, siano stati ripetuti, però ad un certo – non è ben chiaro cosa sia accaduto – hanno dovuto desistere. E’ rimasto, per fortuna, a livello di tentativo il furto che una banda di malviventi avrebbe voluto mettere a segno. Un fatto veramente inusuale quello che si è verificato nel centro di Comitini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad effettuare il sopralluogo, avviando subito le indagini, sono stati i carabinieri della stazione cittadina. Militari dell’Arma che, coordinati dal comando compagnia di Canicattì, sembrano appunto privilegiare l’ipotesi di un tentato furto e non quella di un danneggiamento mirato. Appare scontato – ma non ci sono conferme istituzionali al riguardo – che i carabinieri possano già aver acquisito i filmanti degli impianti di video sorveglianza. Sia quelli dell’ufficio postale, perché dovrebbero essere presenti impianti del genere, che quelli posti a presidio di attività commerciali e non. Comitini è del resto una piccola realtà. Servirà del tempo affinché l’attività investigativa progredisca. L’obiettivo dei carabinieri è naturalmente uno soltanto: fare chiarezza su quello che è accaduto in piazza Umberto e identificare, laddove possibile, i responsabili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • "Feroce" rissa davanti ad un ufficio postale, la Mobile evita il peggio: tre denunciati

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento