Comitini chiede il titolo di "città", ne discuterà il consiglio comunale

Se il documento avrà l'approvazione, verrà in seguito inviato al ministero dell'Interno che lo presenterà al presidente della Repubblica

Il Comune di Comitini

Comitini vuole diventare “città” e farà richiesta al ministero dell’Interno per il riconoscimento del titolo che nella provincia è detenuto solo dalle città di Agrigento, Canicattì, Naro, Bivona e Porto Empedocle.

Il titolo viene dato dal presidente della Repubblica su proposta del ministero dell’Interno sulla base dell’importanza storica, artistica, civica e demografica dei paesi presi in esame. La cittadina farà forza sulla lunga storia del paese delle zolfare, sull’influenza che le sue terre e le sue miniere diedero nella vita di Luigi Pirandello e soprattutto sul fatto che proprio nel piccolo paese della provincia agrigentina sventolò per la prima volta il tricolore italiano, il 3 luglio del 1859, sul monte “Pietra” per opera di un gruppo di patrioti.

La proposta verrà discussa nel prossimo consiglio comunale programmato per l’undici ottobre, nel quale verrà approvato il documento da presentare al Ministero.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Si taglia una gamba e muore dissanguato: tragedia a Palma di Montechiaro

  • Tragedia a San Leone: muore un turista svizzero di 35 anni

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento