Comitini chiede il titolo di "città", ne discuterà il consiglio comunale

Se il documento avrà l'approvazione, verrà in seguito inviato al ministero dell'Interno che lo presenterà al presidente della Repubblica

Il Comune di Comitini

Comitini vuole diventare “città” e farà richiesta al ministero dell’Interno per il riconoscimento del titolo che nella provincia è detenuto solo dalle città di Agrigento, Canicattì, Naro, Bivona e Porto Empedocle.

Il titolo viene dato dal presidente della Repubblica su proposta del ministero dell’Interno sulla base dell’importanza storica, artistica, civica e demografica dei paesi presi in esame. La cittadina farà forza sulla lunga storia del paese delle zolfare, sull’influenza che le sue terre e le sue miniere diedero nella vita di Luigi Pirandello e soprattutto sul fatto che proprio nel piccolo paese della provincia agrigentina sventolò per la prima volta il tricolore italiano, il 3 luglio del 1859, sul monte “Pietra” per opera di un gruppo di patrioti.

La proposta verrà discussa nel prossimo consiglio comunale programmato per l’undici ottobre, nel quale verrà approvato il documento da presentare al Ministero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento