Comitini e Casteltermini inseriti nel progetto "Remi": la rete nazionale delle miniere

Il sindaco Nino Contino esprime soddisfazione dopo la richiesta presentata al ministro Galletti

Comitini, paese delle zolfare

Le miniere di Comitini e Casteltermini entrano a far parte del progetto “Ambiente”, un programma promosso dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) che mira a valorizzare le miniere e i parchi minerari in Italia con l'obiettivo di incrementare il turismo in questi luoghi. Le settanta miniere del parco minerario di Comitini e il parco-museo "Cozzi Disi" di Casteltermini entreranno così a far parte di una rete nazionale di parchi che il ministero dell’Ambiente intende valorizzare, la cosiddetta “Remi”.  

 "Subito dopo l’insediamento ci siamo recati dal ministro dell'Ambiente- ha spiegato il sindaco di Comitini, Nino Contino - presentando un progetto per essere inseriti all’interno del Remi, una rete che ha l’obiettivo di valorizzare le miniere in Italia. Con Casteltermini siamo gli unici due paesi della provincia agrigentina ad essere stati inseriti in questo progetto, che conta pochissimi paesi anche a livello siciliano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • La tempesta tiene in ostaggio la provincia, è allerta "arancione": ecco dove resteranno chiuse le scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento