Gestione del servizio idrico, nasce un comitato spontaneo dei cittadini

Primo obiettivo la sospensione del pagamento a contatore nei comuni dove non sia stata completata l'installazione dei misuratori

(foto ARCHIVIO)

Gestione del servizio idrico, nasce a in città un comitato civico per la difesa della gestione pubblica e per la tutela dei diritti dei cittadini.

Compito della struttura, che si prefissa innanzitutto di “redigere un regolamento ed uno statuto ispirati ai principi della tutela dell’acqua pubblica, con esclusione di ogni intervento privatistico, nonché alla difesa dei diritti dei cittadini” è promuovere attività sul tema della gestione del servizio idrico. In tal senso i cittadini promuoveranno, ad esempio, un Consiglio comunale aperto al fine di “discutere sulla nuova gestione del servizio e sull’adozione di un atto di indirizzo politico da far valere in seno all’Ati che comprenda anche la richiesta di sospensione del pagamento del canone idrico con il sistema a ‘misura’ e il ritorno alla fatturazione forfettaria fino a quando non saranno create le condizioni per l’installazione dei contatori in tutte le utenze”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una battaglia che i fondatori del comitato avevano già portato avanti raccogliendo diverse centinaia di firme che sono state consegnate alla Prefettura e ai commissari dell’Ati senza però alcun risultato. Anzi, gli attuali gestori delle società Girgenti Acque e Hidortecne hanno sottolineato come non siano nelle condizioni di sostenere il costo delle attività di installazione dei contatori, completando le migliaia di utenze che ancora oggi pagano in modo forfettario

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Bonus vacanze, servirà una "identità digitale" ... e in tanti devono ancora richiederla

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • "No" assembramenti: stop a feste e sale da ballo, ipermercati chiusi le domeniche pomeriggio

  • Lascia i migranti davanti la spiaggia e riprende il largo: bloccato "taxi del mare" e arrestato scafista

  • Nuovo focolaio da Coronavirus? Firetto sbotta: "Agrigento è Covid free da almeno 2 mesi"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento