Parte un colpo di fucile durante una battuta di caccia, ferito un 65enne: denunciata una 19enne

Il bracciante agricolo è stato portato al pronto soccorso dove i medici lo hanno sottoposto a tutti i necessari accertamenti. Non risulta essere in pericolo di vita

(foto ARCHIVIO)

Incidente di caccia, stamani, nelle campagne di Palma di Montechiaro. Un bracciante agricolo - T. V., di Palma di Montechiaro, -  di 65 anni si è presentato all'ospedale "San Giacomo d'Altopasso" di Licata con una ferita d'arma da fuoco all'addome. Le immediate indagini dei carabinieri della compagnia di Licata hanno subito consentito d'accertare che mentre l'uomo era a caccia, assieme ad un gruppo di amici, è stato raggiunto da un colpo di fucile esploso - in maniera accidentale - da una ragazza, pure lei di Palma di Montechiaro, di 19 anni. 

I carabinieri, dopo aver ricostruito tutto l'accaduto, hanno sequestrato il fucile e denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento, la studente diciannovenne.  Dovra' rispondere dell'ipotesi di reato di lesioni personali. 

Pare che, durante la battuta di caccia effettuata in contrada Daino a Palma di Montechiaro, la diciannovenne sia, all'improvviso, scivolata e che sia, accidentalmente, partito un colpo che ha attinto il bracciante agricolo all'addome. Il bracciante agricolo è stato portato al pronto soccorso dell'ospedale "San Giacomo d'Altopasso" di Licata dove i medici lo hanno sottoposto a tutti i necessari accertamenti e a un intervento chirurgico. Non risulta essere in pericolo di vita  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, derubato un corriere: portati via pacchi e soldi

  • Il Giro d'Italia torna nell'Agrigentino, la "corsa rosa" fa tappa in Sicilia

  • Mafia e droga, la maxi inchiesta "Kerkent": tre indagati chiedono di parlare col pm

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento