"Facevano prostituire una giovane donna", cinque condannati

I fatti sono stati commessi tra il 2011 ed il 2012 tra Villafranca Sicula, Burgio, Ribera, Alessandria della Rocca e Lucca Sicula

Foto d’archivio

Avrebbero fatto prostituire una donna, per questo sono stati condannati in cinque dal tribunale di Sciacca. Si tratta di Ian Florin Cretu, 29enne, romeno residente a Villafranca Sicula, difeso dagli avvocati Antonio Augello e Antonino Tramuta e due connazionali, i coniugi Bela Ioan Muresan di 29 anni e Susanna Muresan di 26 anni, residenti ad Alessandria della Rocca, a loro difesa i legali Giovanni Forte e Giuseppe Tramuta.

Per Flori Cretu una pena di 7 anni e 6 mesi di reclusione, per i coniugi Murasan 3 anni e 6 mesi ciascuno. Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, Cretu, avrebbe favorito la prostituzione di una giovane donna, procurandole dei clienti e facendosi consegnare l’incasso della prestazione sessuale. I coniugi Muresan avrebbero accompagnato la ragazza agli incontri con dei clienti, trattenendo una percentuale dei proventi.  Condannato dal tribunale di Sciacca anche Vito Corrao, di 53 anni, di Burgio, difeso dall’avvocato Lina Savoca, a 3 anni di reclusione.

A giudizio anche Ionut Petcu, di 26 anni, romeno, difeso dal legale Giovanni Forte,  assolto  per non aver commesso il fatto. Cosmin Dona Vasilica, di 27 anni, accusato di avere cercato clienti alla giovane, trattenendo una parte dei proventi, è stato, invece, condannato a 3 anni di reclusione. Era difeso dall’avvocato Alessandro Piraneo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 I fatti sono stati commessi tra il 2011 ed il 2012 tra Villafranca Sicula, Burgio, Ribera, Alessandria della Rocca e Lucca Sicula. A dare il via alle indagini, sono state le rivelazioni della giovane. L’attività investigativa è stata disposta dalla Procura della Repubblica di Sciacca. La giovane si sarebbe prostituita per 30 euro a prestazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo tampone positivo, Agrigento dopo oltre 2 mesi non è più Covid free

  • Scoppia l'incendio a Giokolandia: le fiamme altissime distruggono le attrezzature del parco giochi

  • Scoppia l'incendio mentre il camion è sul viadotto, motrice invasa dalle fiamme

  • "Minacce di morte e calci nella pancia alla fidanzata incinta", la donna lo perdona e ritira la querela

  • Gruppetto di tunisini sbarca a San Leone: i migranti scappano a gambe levate

  • Tenta di bloccare tunisino in fuga da Villa Sikania e viene aggredito: poliziotto finisce in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento