"Facevano prostituire una giovane donna", cinque condannati

I fatti sono stati commessi tra il 2011 ed il 2012 tra Villafranca Sicula, Burgio, Ribera, Alessandria della Rocca e Lucca Sicula

Foto d’archivio

Avrebbero fatto prostituire una donna, per questo sono stati condannati in cinque dal tribunale di Sciacca. Si tratta di Ian Florin Cretu, 29enne, romeno residente a Villafranca Sicula, difeso dagli avvocati Antonio Augello e Antonino Tramuta e due connazionali, i coniugi Bela Ioan Muresan di 29 anni e Susanna Muresan di 26 anni, residenti ad Alessandria della Rocca, a loro difesa i legali Giovanni Forte e Giuseppe Tramuta.

Per Flori Cretu una pena di 7 anni e 6 mesi di reclusione, per i coniugi Murasan 3 anni e 6 mesi ciascuno. Secondo quanto riferisce l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, Cretu, avrebbe favorito la prostituzione di una giovane donna, procurandole dei clienti e facendosi consegnare l’incasso della prestazione sessuale. I coniugi Muresan avrebbero accompagnato la ragazza agli incontri con dei clienti, trattenendo una percentuale dei proventi.  Condannato dal tribunale di Sciacca anche Vito Corrao, di 53 anni, di Burgio, difeso dall’avvocato Lina Savoca, a 3 anni di reclusione.

A giudizio anche Ionut Petcu, di 26 anni, romeno, difeso dal legale Giovanni Forte,  assolto  per non aver commesso il fatto. Cosmin Dona Vasilica, di 27 anni, accusato di avere cercato clienti alla giovane, trattenendo una parte dei proventi, è stato, invece, condannato a 3 anni di reclusione. Era difeso dall’avvocato Alessandro Piraneo.

 I fatti sono stati commessi tra il 2011 ed il 2012 tra Villafranca Sicula, Burgio, Ribera, Alessandria della Rocca e Lucca Sicula. A dare il via alle indagini, sono state le rivelazioni della giovane. L’attività investigativa è stata disposta dalla Procura della Repubblica di Sciacca. La giovane si sarebbe prostituita per 30 euro a prestazione.

Potrebbe interessarti

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

  • La parete verde: come organizzare il giardino verticale in casa

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Chiesa agrigentina, ecco tutti i nuovi parroci nominati dal cardinale

  • Blitz dei carabinieri in Caf e patronati: trovati dei lavoratori in nero

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento