Tre ettari di terreno incolto divorati da un incendio doloso: avviate indagini

A mobilitarsi - per cercare di avere la meglio sulle altissime fiamme, riuscendovi dopo diverse ore di intervento – sono stati gli uomini del corpo Forestale

(foto ARCHIVIO)

Tre ettari di terreno incolto sono stati divorati da un incendio dalla matrice dolosa. E’ accaduto fra le contrade Fiotto e Corsa a Cianciana. A mobilitarsi - per cercare di avere la meglio sulle altissime fiamme, riuscendovi dopo diverse ore di intervento – sono stati gli uomini del corpo Forestale. Sul posto, anche i carabinieri che si sono occupati della viabilità ma anche e soprattutto d’avviare le indagini per cercare, laddove possibile, di dare un nome e cognome al piromane.

Domenica complicata, quella appena trascorsa, sia per gli uomini della Forestale che hanno, di fatto, evitato che le fiamme si avvicinassero e lambissero le abitazioni, sia per i militari dell’Arma. I carabinieri si sono, subito, preoccupati della circolazione stradale: si temeva, infatti, che, a causa delle alte colonne di fumo nero, potessero innescarsi degli incidenti stradali. Soltanto quando i soccorritori della Forestale sono riusciti ad avere la meglio sul vasto fronte incandescente, i carabinieri hanno potuto avviare l’attività investigativa. Pochi i dubbi – visto che, a quanto pare, il rogo sarebbe stato appiccato in più punti – sul fatto che l’incendio abbia avuto una matrice dolosa. Adesso spetterà alle indagini provare a fare chiarezza e ad identificare la persona che lo ha appiccato. 

Fuoco appicato anche lungo la strada che costeggia l'area demaniale del bosco di San Calogero, a Sciacca. L'incendio ha bruciato, nel pomeriggio di ieri, circa 4 ettari di bosco e per evitare danni maggiori è stato necessario un massiccio intervento con un elicottero della Forestale che ha effettuato alcuni lanci di acqua. Da terra operavano gli uomini del distaccamento Forestale di Sambuca coordinati dagli ispettori Stefano Gulotta e Biagio Marino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • Rapina a mano armata in pieno giorno, derubato un corriere: portati via pacchi e soldi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento