Chef "stellati" in campo contro la talassemia, c'è anche Pino Cuttaia

Una serata di beneficenza a favore dell’Associazione Piera Cutino si svolgerà a Terrasini, il 9 luglio, a chiusura di "Ten - Terrasini Event Night"

Pino Cuttaia

C'è anche lo chef licatese Pino Cuttaia tra gli "stellati" che parteciperanno alla serata di beneficenza a favore dell’Associazione Piera Cutino impegnata nella lotta contro la talassemia, che si svolgerà a Terrasini, il 9 luglio, a chiusura di "Ten - Terrasini Event Night".

L'idea è dello chef stellato Giuseppe Costa del ristorante “Il Bavaglino” di Terrasini, di concerto con il Comune di Terrasini e con il Sea Club. La serata, evento clou della manifestazione, vedrà coinvolti lunedi 9 luglio, nella suggestiva location del Sea Club di Terrasini, dieci chef stellati, provenienti da tutta la nazione, con cui lo chef Costa ha collaborato durante il proprio percorso formativo.

Amici con cui ha lavorato e insieme ai quali è cresciuto, rimanendone, così, comprensibilmente e indissolubilmente legato, ai quali si uniscono i rappresentanti de “Le Soste di Ulisse” nelle figure del presidente e dei due vice presidenti. Amici, dunque, quali Matteo Baronetto (ristorante "Del Cambio", 1 stella Michelin), Accursio Craparo (ristorante "Accursio", 1 stella Michelin), Pino Cuttaia (ristorante "La Madia", 2 stelle Michelin), Pietro D'Agostino (ristorante "La Capinera", 1 stella Michelin), Tony Lo Coco (ristorante "I Pupi", 1 stella Michelin), Pasquale Palamaro (ristorante "Indaco", 1 stella Michelin), Valentino Palmisano (ristorante "Vespasia", 1 stella Michelin), Giovanni Santoro (ristorante "Shalai", 1 stella Michelin), Felice Sgarra (ristorante "Umami", 1 stella Michelin), Thierry Tostivint (pastry chef del ristorante "Il Pagliaccio, 2 stelle Michelin). Insieme a loro, anche e Santi Palazzolo ("Pasticceria Palazzolo") e gli chef Guglielmo Asta e Tony Cammarata (ristorante “Sea Club”).  

La serata avrà inizio davanti ad uno dei tramonti più suggestivi dell’intera isola a cui seguirà una cena in piedi nella quale gli chef coinvolti proporranno in degustazione un piatto sintesi della propria cucina sapientemente contaminato da elementi della terra che li ospita.Alla cena parteciperanno anche dieci cantine siciliane e tanti partner a rappresentare enogastronomicamente la Sicilia tutta. Durante la cena si svolgeranno piccoli momenti di intrattenimento, tra  quali anche l’asta delle bottiglie della birra che Bruno Ribadi ha creato esclusivamente per l’evento e la cui etichetta vede le firme di tutti gli chef partecipanti. A conclusione della serata, la festa vera e propria.

Il ricavato della serata andrà in beneficenza all’Associazione Piera Cutino, Onlus che da 20 anni si occupa di talassemia e conduce progetti che mirano al miglioramento della qualità della vita dei pazienti affetti da questa rara forma di anemia mediterranea. Tra i propri progetti, l’Associazione annovera la costruzione del Campus di Ematologia “Cutino” all’interno dell’Ospedale “Cervello” di Palermo, una struttura interamente costruita con fondi privati e donati alla sanità pubblica che ogni anno accoglie circa 1.500 pazienti e vengono eseguite oltre 5.300 trasfusioni di sangue.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

  • Un empedoclino a "Uomini e Donne", Giovanni alla "corte" di Gemma

  • Sorveglianza speciale e maxi sequestro del "tesoro" del "re" dei supermercati: ecco tutti i dettagli

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento