Netturbini indisciplinati? La Cgil contro Hamel: "Pensi a potenziare il servizio"

Continua la querelle dopo l'annuncio dell'amministrazione comunale della volontà di agire nei confronti dei netturbini che dovessero effettuare il servizio in modo non puntuale

Enzo Iacono

"La presa di posizione dell'assessore del Comune di Agrigento Nello Hamel, sui disservizi nella raccolta differenziata, fa rimanere allibiti e senza parole". La Cgil Funzione pubblica prende posizione sulla vicenda delle possibili sanzioni nei confronti dei netturbini attualmente ipotizzate dall'amministrazione comunale.

Pugno duro contro i netturbini, in arrivo multe e sanzioni.

Dopo lo "scontro" di comunicati stampa tra Iseda e l'assessore Nello Hamel, adesso sono i sindacati a prendere parola schierandosi totalmente a difesa dei netturbini. "Cosa si pretende dai lavoratori? Il Comune di Agrigento ha operato una decurtazione degli addetti al servizio di almeno 50 unità. I lavoratori - continuano -, per potere terminare la zona affidatagli, devono correre con ritmi assolutamente non compatibili con la normale serenità ed efficacia del lavoro. Il lavoro di controllo sulla qualità del rifiuto deve essere svolto da personale specializzato accompagnato dalla Polizia locale e/o dai vigili ambientali. Molti lavoratori ci riferiscono di continue polemiche con i cittadini utenti sulle modalità di come conferire i rifiuti differenziati".

Iseda difende i lavoratori: "la colpa è dei cittadini incivili"

Il sindacato anzi rilancia e chiede, letteralmente, tempo, perché a loro dire gli operatori non sarebbero messi nelle condizioni di verificare in modo puntuale quanto raccolto. "Se si vuole che gli operatori e gli autisti procedano alla verifica del rifiuto conferito - spiegano -, si faccia un ordine di servizio con il quale si autorizza il personale a soffermarsi per i minuti sufficienti a verificare la qualità della differenziata. La Fp Cgil propone, da tempo, il potenziamento dei servizi di Igiene ambientale nel Comune di Agrigento e le organizzazioni sindacali .- continua la nota - hanno chiesto di discutere nel merito. Purtroppo l'assessore Hamel preferisce lasciarsi andare a dichiarazioni che offendono i lavoratori e contribuiscono a rendere meno efficace ed efficiente il servizio".

Hamel contro Alongi: "dichiarazioni fuorvianti e inappropriate"

Il sindacato, attraverso il segretario provinciale Enzo Iacono, annuncia che la Cgil Fp "non permetterà che I problemi del servizio e l’insufficienza della manodopera, prevista dal nuovo appalto,si ripercuotano sui lavoratori e già in questa settimana ci sarà la mobilitazione dei lavoratori con le assemblee e lo sciopero previsto per il 20 novembre prossimo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al celibato o convivenze di fatto con anziani: ecco come venivano "utilizzate" le prostitute

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • "Procacciavano i clienti e incassavano fino al 50% per ogni prestazione": i retroscena del blitz antiprostituzione

  • Furti di luce e acqua, scatta il blitz in due palazzine: 24 arresti in un colpo solo

  • "Favori e assunzioni in cambio di informazioni riservate": indagati tre marescialli e due imprenditori

  • "Sparano sulla slot machine e rapinano il bar": arrestato un 33enne

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento