Bloccato in Bulgaria a causa del Covid-19, l'appello: "Fatemi tornare dalla mia famiglia"

Giuseppe Terrasi: "Se proprio devo rischiare di morire, voglio morire nel mio Paese, voglio tornare nella mia patria. Chiedo al presidente della Regione di aiutarmi a rientrare in Sicilia”

Giuseppe Terrasi

Disperato appello di un lavoratore siciliano bloccato in Bulgaria per l’emergenza Coronavirus. Si tratta di Giuseppe Terrasi, di Cattolica Eraclea, si trova a Pleven per lavoro, dove si occupa di movimento terra, e non può rientrare in Italia a causa delle norme restrittive per il contenimento del contagio da Covid-19.

“Fatemi tornare dalla mia famiglia a Cattolica Eraclea. Mi hanno già fatto il tampone e ha dato esito negativo”, dice in un video pubblicato YouTube. L’uomo, sposato a padre di due figli, raggiunto telefonicamente ci dice che vorrebbe andare in auto in Grecia, ad Igoumenitsa, per poi da lì ripartire in nave alla volta di Bari e proseguire il viaggio in auto per raggiungere la Sicilia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dalla Bulgaria – racconta – potrei uscire ma, una volta arrivato in Grecia, l’ultimo decreto del presidente del Consiglio italiano non mi permette di raggiungere l’Italia in nave perché fanno imbarcare solo le merci. Dovrei in ogni caso fare la quarantena in Grecia e, secondo le informazioni che mi ha dato l’ambasciata, non si sa quando potrei ripartire. Mi sono messo in contatto con il ministero degli Esteri e mi hanno detto di stare dove sono perché la situazione è difficile, ma lo è in Italia come lo è in Bulgaria. Se qui la prossima settimana diventa zona rossa e se dilaga l’epidemia non si sa cosa succederà. Se proprio devo rischiare di morire voglio morire nel mio paese, voglio tornare nella mia patria, voglio tornare dalla mia famiglia. Chiedo al presidente della Regione Musumeci di potermi aiutare a rientrare in Sicilia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • "Quanto dolore, passa un'ambulanza ogni sei minuti e tanti amici hanno il Covid-19": l'agrigentina Giusy in "trincea" a Bergamo

  • Morì nella sua abitazione, il tampone Covid-19 è risultato "positivo"

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Covid-19, piccolo ma costante aumento di contagi: l'Agrigentino è arrivato a 57 tamponi positivi

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento