Caos Casteltermini, i giudici annullano il ribaltone: Comune senza sindaco

Filippo Pellitteri, sconfitto alle elezioni, era stato nominato dopo un ricorso per l'ineleggibilità di Gioacchino Nicastro

Da sinistra Nicastro e Pellitteri

Caos amministrativo a Casteltermini che si ritrova senza sindaco dopo che la Corte di appello ha sospeso il provvedimento iniziale che, sancendo l'ineleggibilità del sindaco in carica Gioacchino Nicastro, lo aveva sostituito col candidato sconfitto del M5s, Filippo Pellitteri. 

Nicastro, assistito dagli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, ha proposto un ricorso chiedendo la sospensione dell'esecutività del pronunciamento. In particolare i legali hanno sostenuto che, "nell'ambito della legislazione regionale l'unica conseguenza della decadenza del sindaco è l'indizione di nuove elezioni, e che nelle more delle nuove elezioni deve essere nominato dall'assessorato regionale competente un commissario straordinario in luogo del sindaco e della Giunta decaduti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento