Caos Casteltermini, i giudici annullano il ribaltone: Comune senza sindaco

Filippo Pellitteri, sconfitto alle elezioni, era stato nominato dopo un ricorso per l'ineleggibilità di Gioacchino Nicastro

Da sinistra Nicastro e Pellitteri

Caos amministrativo a Casteltermini che si ritrova senza sindaco dopo che la Corte di appello ha sospeso il provvedimento iniziale che, sancendo l'ineleggibilità del sindaco in carica Gioacchino Nicastro, lo aveva sostituito col candidato sconfitto del M5s, Filippo Pellitteri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nicastro, assistito dagli avvocati Girolamo Rubino e Giuseppe Impiduglia, ha proposto un ricorso chiedendo la sospensione dell'esecutività del pronunciamento. In particolare i legali hanno sostenuto che, "nell'ambito della legislazione regionale l'unica conseguenza della decadenza del sindaco è l'indizione di nuove elezioni, e che nelle more delle nuove elezioni deve essere nominato dall'assessorato regionale competente un commissario straordinario in luogo del sindaco e della Giunta decaduti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si erano perse le tracce da una settimana, la favarese Vanessa Licata è stata ritrovata

  • Muore stroncato da un infarto, vano l'arrivo dell'elisoccorso

  • Oltre 750 migranti sbarcati in 48 ore a Lampedusa, Musumeci: "Serve lo stato di emergenza"

  • Scazzottata all'ex eliporto: due giovani finiscono in ospedale, denunciati

  • Movida a rischio, altra rissa tra giovanissimi a San Leone: volano pugni

  • Gli cade il telefonino, torna indietro e non lo ritrova più: avviate indagini

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento