Caso Sea Watch3, l'Anm in difesa della Procura: "Da Salvini intimidazioni che delegittimano"

L'associazione nazionale magistrati: "Parole che rischiano di suscitare un clima di avversione nei confronti dei singoli magistrati e della istituzione tutta"

Prima la presa di posizione dei magistrati di Area: la corrente delle toghe progressiste. Poi quella dell'associazione nazionale magistrati. Tutti, in maniera compatta, sostengono la Procura di Agrigento. Le recenti dichiarazioni del ministro dell'Interno Matteo Salvini "delegittimano la magistratura, alludendo
a decisioni assunte in base ad orientamenti politici, e sembrano approvarne o meno l'operato a seconda del contenuto - riporta l'Adnkronos - . Hanno inoltre innegabile carattere intimidatorio rischiando di suscitare un clima di avversione nei confronti dei singoli magistrati e della istituzione tutta" - hanno scritto, in una nota, la Giunta esecutiva centrale e la Giunta esecutiva sezionale di Palermo dell'associazione nazionale magistrati.

Il ministro Salvini: "Pronto a denunciare chiunque procederà allo sbarco"

"La legittimazione della magistratura trova fondamento nella Costituzione" - ricorda l'Anm, e i magistrati hanno "l'obbligo di accertare i fatti e giudicare applicando le leggi dell'ordinamento, uguali per tutti, in nome del popolo Italiano". L'associazione ha, naturalmente, espresso "solidale vicinanza ai colleghi certi che nulla condizionerà il loro lavoro".

Il magistrato Spataro: "Se è necessario scendiamo in piazza in onore dei colleghi di Agrigento"

"Il governo rispetti le prerogative della magistratura e non interferisca con la sua azione". Questa la presa di posizione dei magistrati di Area. ''Compito della magistratura è tutelare i diritti delle persone e i loro beni fondamentali, fra i quali in primis la salute, l'integrità fisica e la dignità, e svolgere ogni doverosa attività di indagine ogni qualvolta siano ravvisabili possibili notizie di reato - sottolinea, secondo quanto riporta l'Adnkronos, la segretaria di Area, Cristina Ornano - . Nello svolgimento di tali compiti la magistratura è soggetta soltanto alla legge e alle verifiche interne previste dal sistema processuale. Pertanto  all'esecutivo, in ossequio al principio della separazione dei poteri e dell'autonomia e indipendenza della magistratura, non è consentito interferire, limitare o porre veti all'azione della autorità giudiziaria nell'espletamento dei suoi doveri. Chiediamo perciò che la politica rispetti le prerogative della magistratura e non effettui indebite invasioni di campo''.

Indagini su trafficanti di esseri umani e per valutare la condotta della Ong

"Io non li avrei fatto sbarcare, il procuratore si è assunto questa responsabilità - ha detto, secondo quanto riporta l'Adnkronos, il ministro dell'Interno Matteo Salvini, durante la registrazione di 'Quarta Repubblica' che andrà in onda questa sera su Rete 4 - .  Se li ha fatti sbarcare per sequestrare la nave mi può andare bene, se li ha fatti sbarcare per arrestare l'equipaggio, va bene; se la nave invece va in giro di nuovo a zonzo nel Mediterraneo avrei diverse valutazioni, poi vediamo".

Inchiesta "Sea Watch 3", c'è il primo indagato: avviso di garanzia per il comandante 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • "Restituite stipendio e Tfr o vi licenzio", direttore supermercato condannato a 5 anni

  • "Tangenti per chiudere un occhio sulla contabilità", fra gli arrestati c'è un imprenditore favarese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento