La Caritas di Agrigento "aperta per ferie", un'estate dedicata ai bisognosi

La Caritas e la Fondazione Mondoaltro, braccio operativo della stessa, sono state impegnate per l'intero mese di agosto al fianco dei meno fortunati, tenendo aperte le proprie strutture. Ecco tutti i servizi

Valerio Landri, direttore della Caritas di Agrigento

Anche quest'anno, ad agosto, i servizi della Caritas diocesana di Agrigento sono stati "aperti per ferie". Infatti, la Caritas diocesana e la Fondazione Mondoaltro, braccio operativo della stessa, sono state impegnate per l'intero mese di agosto al fianco dei fratelli meno fortunati, tenendo aperte, grazie anche al volontariato, le proprie strutture.
 
Servizio mensa. Per il secondo anno consecutivo è stato allestito il servizio sostitutivo della mensa della Solidarietà che ha garantito un pasto caldo, ogni giorno, a circa 30 persone. Il servizio è stato organizzato con la preziosa collaborazione delle parrocchie di Agrigento, elemento che segna la comunione di intenti della chiesa agrigentina che, nell’Anno della Fede, con le proprie azioni, si fa testimone di carità.

Servizio docce e guardaroba. A partire da agosto è partito il servizio docce presso i locali di via Orfane 16 che, affiancato al servizio guardaroba, consente a quanti versano in situazioni di estrema emarginazione sociale di lavarsi ed avere un cambio pulito.

Centro di ascolto diocesano. I volontari, nei giorni a cavallo con il ferragosto, hanno effettuato dei lavori di manutenzione presso il centro di ascolto diocesano di vicolo Lauricella (Viale della Vittoria) per rendere gli ambienti più accoglienti e funzionali. Il centro di ascolto, con i propri operatori e volontari, è rimasto aperto per tutto il mese di agosto per far fronte alle esigenze dei più poveri. 

Campi di formazione e volontariato. Agosto, per Caritas, è stato anche caratterizzato da formazione e promozione della carità con due campi: il primo che ha portato 8 giovani in Tunisia, a Sousse, dove gli stessi sono stati impegnati in attività di volontariato manuali ed educative presso il reparto di oncologia pediatrica del luogo e formative su intercultura e mondialità. E poi il campo di formazione e volontariato che ha portato 9 giovani della Caritas Ambrosiana (Milano) ad Agrigento impegnati in attività di formazione legate ai servizi della Fondazione Mondoaltro e di formazione sui temi della legalità, carità e disabilità.

Convivenza del Centro Pastorale Diversamente. E per chiudere questo mese di agosto segnaliamo il campo di convivenza con i giovani del centro Pastorale “Diversamente” dove si è realizzata una prima esperienza di “durante noi”. La convivenza si è svolta nella struttura di “San Luigi” a Racalmuto.

"Il nostro impegno anche nei mesi estivi di calma apparente - dichiara il direttore della Caritas diocesana Valerio Landri - sottolinea un'attenzione della Chiesa e del nostro vescovo mons. Francesco Montenegro verso le povertà e le situazioni di bisogno anche e soprattutto quando si allenta l'attenzione generale verso questi nostri fratelli. Il nostro impegno di testimonianza e di vicinanza – conclude Landri - è e deve essere costante in opere e segni per i più deboli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • Scompare un pastore, scattano perlustrazioni e ricerche: ritrovato morto il 61enne

  • Traffico di cocaina dalla Calabria all'Agrigentino: tredici condanne

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento