Si spaccia ancora nei luoghi della movida: i carabinieri fermano pusher con 150 grammi di "roba"

Una specifica attività da parte dei militari ha consentito di individuare un gambiano 18enne che è stato arrestato

Lo stupefacente sequestrato

Continuano senza sosta le attività di repressione dello spaccio di stupefacenti nei luoghi della "movida" da parte dei carabinieri di Agrigento. Giovedì sera gli uomini dell'Arma si sono concentrati su via Atenea e su tutti i vari vicoli scondari del "salotto cittadino" individuando un 18enne gambiano che si aggirava con fare "sospetto" tra locali e gruppi di giovani.

Il ragazzo è stato fermato e perquisito: proprio durante questi controlli, ben nascosti all'interno dei vestiti il “pusher” trasportava decine di dosi di marijuana e hashish, già pronte per la vendita, per un peso totale di 150 grammi insieme ad un coltello a serramanico e più di 300 euro in contanti, verosimilmente provento di altre cessioni di droga. Il pusher, arrestato, è stato poi portato al carcere Di Lorenzo di Agrigento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari evidenziano come queste attività siano la prosecuzione  dell'operazione “Piazza Pulita” già eseguita la scorsa primavera in via Vallicaldi e piazzetta Ravanusella che disarticolò una vera e propria rete dedita al traffico di droga che aveva come clienti giovani e giovanissimi. Contestualmente alla repressione del commercio d stupefacenti, comunque, il lavoro svolto dai carabinieri mira anche a "regolarizzare" le modalità di svolgimento della vita notturna in centro, sia per aumentare la sicurezza che per migliorare la vivibilità di via Atenea e dintorni per i residenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Impennata di contagi Covid-19: l'Agrigentino sale a 75 casi

  • Coronavirus, morto al "Sant'Elia" il medico del lavoro di Palma di Montechiaro: c'è pure un quarto caso

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento