Piante di marijuana e hashish, nei guai un parrucchiere e un operaio

Durante la raffica di controlli realizzati dai carabinieri per il fine settimana sono state arrestate anche altre due persone. Sono state bloccate per maltrattamenti e violazione degli obblighi di assistenza familiare

Posti di blocco, sanzioni e arresti. Fine settimana di controlli, e di risultati, per i carabinieri del comando provinciale.

Ad Agrigento, è incappato ad un posto di blocco un operaio 34enne che è risultato essere destinatario di una ordinanza di arresti domiciliari emessa dal tribunale di Agrigento per il reato di maltrattamenti in famiglia. L’uomo è stato subito ammanettato. Denunciato, per guida in stato di ebbrezza, invece un commerciante 46enne risultato essere ubriaco. 

A Favara, è stato fermato un bracciante agricolo 47 enne, residente in provincia di Messina, nei cui confronti pendeva una ordinanza applicativa della detenzione domiciliare emessa dal tribunale di Sorveglianza di Bologna per violazione degli obblighi di assistenza familiare. 

E Sempre a Favara è stato controllato ad un posto di blocco un commerciante 57enne risultato destinatario di una ordinanza di detenzione domiciliare emessa dal tribunale di Sorveglianza di Palermo, per il reato di violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Inoltre, nel corso di una perquisizione domiciliare svolta a Favara nell’abitazione di un parrucchiere 37enne, i militari dell’Arma hanno scovato una dozzina di piante di marijuana, sequestrandole e denunciando l’uomo all’autorità giudiziaria.

A Realmonte, i carabinieri della stazione cittadina, supportati dai militari di Villaseta e Siculiana, con l’ausilio di due cani del nucleo carabinieri cinofili di Palermo, hanno effettuato alcune perquisizioni che si sono concluse con l’arresto di un operaio marocchino 19enne, "pizzicato" in possesso di un panetto di hashish del peso di oltre un etto nonché di vario materiale idoneo a tagliare e confezionare le dosi di stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento