Caos per rinnovare la carta di identità, Mucci (Usb): "In ritardo di 50 anni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Alla ricerca della identità perduta” sembra il titolo di un fim d’autore ma inverosimilmente  è quello che è accaduto questa mattina presso “l’ufficio Carte di Identità” del Comune di Agrigento. Una piccola stanza, impregnata di sudore dove una trentina di cittadini chiedono lumi circa il rinnovo della carta di identità.Una dipendente comunale,esce dalla porta dell’ufficio e viene subito “assaltata” dai cittadini. La confusione e la sete di sapere crea immediatamente caos. Ma dovè il problema: basta collegarsi al Portale dci Ministero dell'Interno "Carta di Identità Elettronica - Agenda on Une - Accesso per il cittadino" anche tramite il sito comunale, oppure collegarsi direttamente all' indirizzo "agendacie.interno.gov.it; Registrarsi e fornire il proprio codice fiscale; o Accedere e prenotare un appuntamento, selezionando la sede e scegliendo la data e l'orario relativo alla prenotazione (in base alla disponibilità); o Esibire allo SPORTELLO la ricevuta con il numero di prenotazione rilasciata dal sistema telematico del Ministero, alla data ed orario in essa stabiliti.Scusate dovè il problema ? Per i casi eccezionali.,la carta di identità in formato cartacea, potrà essere rilasciata esclusivamente  secondo quanto prescrivono le specifiche circolari ministeriali, recandosi all'Ufficio Anagrafe, sito in Piazza Gallo. Scusate ma dovè il problema? Perché tanta confusione e nervi tesi se poi comodamente,da casa puoi fare tutto? Malinconicamente ricorda un utente siamo nel profondo sud.
Da noi i servizi telematici arrivano con cinquanta anni di ritardo.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento