Bruciano 2 auto in sosta in area espositiva: avviate le indagini

Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco del distaccamento cittadino. Cosa abbia innescato la scintilla iniziale non è chiaro, non ancora

Un nuovo incendio. Canicattì sembra ormai aver preso lo stesso andazzo che, fino a qualche tempo fa, era tipico di Licata. All'alba di ieri - in via Giglia - s'è registrato un nuovo rogo di autovetture. Due, per la precisione, che erano sistemate all'interno di un'area espositiva. Ad essere danneggiate, e anche pesantemente, sono state una Fiat Croma e una Mercedes. Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco del distaccamento cittadino.

Due auto date alla fiamme, una risultava essere rubata: è giallo

Sulla natura del rogo, ieri, non trapelava alcuna indiscrezione. Di fatto, però, appariva probabile l'ipotesi di un incendio doloso. Ipotesi che dovrà naturalmente essere corroborata dall'attività investigativa. Perché solo le indagini, naturalmente, potranno fare chiarezza e mettere dei punti fermi su quello che è effettivamente accaduto: se s'è trattato cioè di un incendio doloso o di un rogo dalla matrice accidentale.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Notte d'inferno a Canicattì: incenerite altre due auto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento