"Banda delle macchinette" all'Asp: più danni che spiccioli portati via

Delle indagini si stanno occupando i carabinieri che hanno raccolto la denuncia a carico di ignoti

(foto ARCHIVIO)

“Banda delle macchinette” in azione nella sede del distretto sanitario dell’Asp di via Pietro Micca. Qualcuno - senza essere visto, né tantomeno sentito – è riuscito ad intrufolarsi ed ha forzato e razziato i distributori di bevande presenti all’interno. Un “colpo” di pochi euro, di fatto. Un furto che potrebbe essere stato messo a segno da qualche banda di ragazzini.

Fatta la scoperta, il dirigente del distretto sanitario ha subito formalizzato denuncia – contro ignoti – alla stazione dei carabinieri. Proprio i militari dell’Arma, adesso, si stanno occupando dell’episodio. Verosimilmente sono stati molto più pesanti i danni provocati che non i soldi che sono stati portati via. La “banda” ha scassinato uno dei distributori di snack e bevande, sistemato all’interno dell’edificio, e ha arraffato gli spiccioli che vi erano contenuti. Poi, senza lasciare tracce e indizi, i componenti della pseudo banda sono fuggiti a gambe levate. Ieri, le indagini risultavano essere apertissime. I carabinieri miravano, naturalmente, a dare – e anche rapidamente – un nome e cognome a chi ha agito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sfonda il tetto del capannone e precipita da più di 10 metri: 29enne in gravi condizioni

  • Trova cellulare e lo consegna al Comune, finisce a processo per ricettazione: assolto

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • Grande Fratello, l'empedoclina Clizia Incorvaia: "Il bacio tra me e Scamarcio? C'è stato"

  • Maxi tamponamento lungo la statale 640: traffico in tilt

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento