Emergenza Coronavirus, la proposta: "Si usi il Burgio Corsello per l'assistenza"

Il comitato spontaneo propone l'allestimento di un presidio di primo controllo nell'ex casa di riposo per alleggerire l'attività dell'ospedale Barone Lombardo

Il Burgio Corsello

Utilizzare i locali dell'ex casa di riposo "Burgio Corsello" come presidio di primo controllo per casi sospetti di Coronavirus per alleggerire l'attività dell'ospedale Barone Lombardo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La proposta è del comitato spontaneo composto da Luigi Cilia, Giovanni Salvaggio e Leonardo Di Stefano che si rivolgono al prefetto, al presidente della Regione e ai vertici dell'Asp e spiegano: "La struttura, non più operativa da circa un anno, dispone di cento posti letti, cucina, giardini e parcheggi e può essere utile per alleggerire l'attività dell'ospedale Barone Lombardo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbaglia auto e forza la portiera: scoppia il caos nel parcheggio del supermercato

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • Incidente a Broni: scontro frontale fra due auto, muore 29enne di Ravanusa

  • Tornano a casa e la trovano occupata: scoppia il caos a Villaseta

  • S'è aperto il "fronte" tunisino: aumentano gli sbarchi e ci sono tanti "indesiderati"

  • Lampedusa brucia: incendiati i "cimiteri" dei barconi dei migranti, aperta un'inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento