Distrutto il vigneto di un pensionato, danni per 30 mila euro: è stata una vendetta

Circa mille le viti che sono state tagliate se non addirittura abbattute dai malviventi. Non è escluso, ma non ci sono certezze, sul fatto che il maxi danneggiamento possa essere legato alle compravendite di uva da tavola

(foto ARCHIVIO)

Un intero vigneto di uva da tavola raso al suolo. Sono state poco meno di mille le viti che - in contrada Giuliana a Canicattì - sono state tagliate, se non  addirittura abbattute. Il vigneto era di proprietà di un pensionato settantenne, lo stesso anziano che ha formalizzato la denuncia, a carico di ignoti, ai carabinieri. Il danno provocato dagli ignoti malviventi - certamente più persone, visto la quantità di viti distrutte -  è stato quantificato in circa 30 mila euro.

Delle indagini su quella che è un'intimidazione si stanno occupando i carabinieri. Non è escluso che sia stata una vendetta, magari anche legata proprio alle compravendite di uva da tavola. Non ci sono però certezze categoriche. Servirà del tempo per arrivare alla verità. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari dell'Arma hanno avviato le indagini. L'attività investigativa non si preannuncia affatto semplice anche perché, a quanto pare, i malviventi non si sarebbero lasciati dientro le spalle indizi o tracce. Non in contrada Giuliana. I carabinieri, cercando di fare chiarezza e di imboccare la giusta pista investigativa, hanno già sentito l'anziano pensionato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento