"In macchina con una mazza di legno", denunciato bracciante

Il trentottenne dovrà rispondere dell’ipotesi di reato di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere

(foto ARCHIVIO)

In giro, in macchina, con una mazza di legno, tipo manganello, di circa 43 centimetri. E’ per l’ipotesi di reato di porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere che i carabinieri della compagnia di Canicattì hanno denunciato, in stato di libertà, alla Procura di Agrigento, un bracciante agricolo incensurato di 38 anni.

I militari dell’Arma del nucleo Radiomobile, insieme agli uomini della compagnia Intervento operativo del dodicesimo reggimento carabinieri Sicilia, stavano effettuando un ordinario controllo del territorio quando l’Alt è stato imposto anche all’auto del bracciante agricolo. Troppo nervoso, troppo preoccupato è risultato essere l’uomo. Un comportamento che ha destato sospetto nei carabinieri che hanno fatto subito scattare la perquisizione personale e veicolare. E all’interno dell’autovettura è stata trovata, stando all’accusa, la mazza di legno, tipo manganello, di circa 43 centimetri. A nulla sono valsi i tentativi di spiegazione e giustificazione. I carabinieri lo hanno identificato e denunciato, in stato di libertà, alla Procura di Agrigento. La mazza è stata sequestrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

  • Uno dei migliori direttori di McDonald's del mondo è agrigentino, ecco la storia di Pietro Luparello

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento