Dal basket al monastero, Oriana ha preso i voti semplici: è suor Chiara Luce

"I valori dello sport sono stati uno strumento di crescita umana e spirituale" 

Oriana Milazzo oggi suor Chiara

Oriana Milazzo, domenica scorsa, ha preso i voti semplici. Fra un anno diventerà suora a tutti gli effetti. Si tratta della canicattinese che aveva indossato, giocando a basket, la maglia della Nazionale. Ha già preso il nome di suor Chiara Luce. Come Chiara, religiosa italiana, collaboratrice di Francesco d'Assisi e fondatrice dell'ordine delle Clarisse. Rivolgendo lo sguardo verso la statua di Santa Chiara, che si trova nella omonima chiesa di corso VI Aprile di Alcamo ha detto: «Chiedo per amore di Dio di essere ammessa in questa fraternità di sorelle povere di Santa Chiara per seguire la via della povertà e dell'umiltà del Signore Gesù Cristo ed essere con questa comunità un cuore solo e un'anima sola. "Sono stata condotta e guidata nel posto in cui il Signore mi attendeva. I valori dello sport - racconta, al Giornale di Sicilia, suor Chiara Luce - sono stati uno strumento di crescita umana e spirituale". 

Suor Chiara ha fatto due anni di postulantato ad Alcamo, un anno di noviziato nel monastero di Città della Pieve fino al 13 maggio 2019 con la professione temporanea. E ora i voti semplici. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sfonda il tetto del capannone e precipita da più di 10 metri: 29enne in gravi condizioni

  • Trova cellulare e lo consegna al Comune, finisce a processo per ricettazione: assolto

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • Morto per infarto intestinale non diagnosticato, la difesa: "Familiari della vittima fuori dal processo"

  • Grande Fratello, l'empedoclina Clizia Incorvaia: "Il bacio tra me e Scamarcio? C'è stato"

  • Maxi tamponamento lungo la statale 640: traffico in tilt

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento