Cani randagi alla Valle dei Templi, le associazioni: "Evitiamo la strage"

La paura sarebbe nata da alcuni chiacchiericci a pochi giorni dall’inizio del Mandorlo in Fiore

FOTO ARCHIVIO

Cani nella Valle dei Templi, i volontari agrigentini sono pronti a scendere in campo. Si, perché, le associazioni animaliste sono preoccupate per una nuova e possibile strage. Secondo quanto fatto sapere dall’edizione odierna de La Sicilia la paura sarebbe nata da alcuni chiacchiericci a pochi giorni dall’inizio del Mandorlo in Fiore.

"I cani sono buoni, con i metronotte, i custodi e gli impiegati, ma anche con gli stessi visitatori e non fanno alcun male alle persone. Evitiamo che possa verificarsi un'altra strage". Qualche giorno fa, però, un randagio ha aggredito un ragazzo in bici. L'uomo non ha riportato particolari ferite ma solo qualche graffio e tanta paura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade dal carro di Carnevale ed è tragedia: morto un bimbo di 4 anni

  • Emergenza Coronavirus, scatta la quarantena per tre persone

  • La Questura ferma il Carnevale di Sciacca, la kermesse è stata definitivamente annullata

  • "C'è un sospetto caso di Coronavirus al pronto soccorso", l'allarme viaggia su Whatsapp: è una fake news

  • L'incidente mortale a San Leone, arrestato il 49enne che era alla guida dell'auto

  • Psicosi Coronavirus, dirigenti scolastici sospendono le gite

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento