"Tenta di svaligiare un appartamento", arrestato carpentiere

Il sessantenne è stato ritenuto responsabile anche di sequestro di persona. In casa, nel momento in cui ha fatto irruzione, c'era una minorenne, la figlia dei padroni di casa, che è stata chiusa a chiave in bagno

Un ladro in azione (foto archivio)

Tenta di svaligiare un appartamento, approfittando dell'assenza dei padroni di casa. I carabinieri della stazione di Campobello di Licata però lo arrestano in flagranza di reato. E' accaduto ieri sera. A finire nei guai è stato Francesco Ventura, 60 anni, carpentiere di Catania. 

Il sessantenne è stato ritenuto responsabile delle ipotesi di reato di sequestro di persona, rapina aggravata, furto in abitazione e lesioni personali.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri della compagnia di Licata, il sessantenne allo scopo di svaligiare un’abitazione di un quarantenne, bracciante agricolo, di Campobello di Licata, si introduceva all’interno della residenza dopo essere riuscito a forzare la serratura della porta d’ingresso.

"Una volta introdottosi all’interno dell’abitazione ed accortosi della presenza in casa di una minorenne, figlia del proprietario, - scrivono i carabinieri della compagnia di Licata - che, in quel momento, si trovava in bagno sotto la doccia, per riuscire a portare a compimento il furto, il sessantenne chiudeva la porta del bagno a chiave impedendo alla giovane di uscire".

La ragazza, accortasi della presenza di un estraneo in casa, riusciva ad avvisare telefonicamente il padre, il quale sopraggiungeva immediatamente, assieme ad altri familiari, sorprendendo il sessantenne catanese con il quale innescavano una breve colluttazione. Ventura veniva così bloccato ed immediatamente dopo consegnato ai militari dell’Arma che, nel frattempo, arrivavano sul posto dopo una segnalazione telefonica sul 112.

Buona parte della refurtiva, tra cui orologi, personal computer ed altri monili in oro, è stata recuperata e restituita ai legittimi proprietari. Dopo le formalità di rito dell'arresto, il catanese - su disposizione della Procura di Agrigento, è stato accompagnato al carcere Petrusa di Agrigento.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "Droga pronta per lo spaccio", raffica di casi: altre tre denunce

    • Cronaca

      "I Luoghi del cuore", boom del Giardino botanico: è nella "top ten" dei siti siciliani

    • Licata

      "Vendono auto sequestrate", denunciati tre licatesi

    • Cronaca

      "Visitata" la villa di un imprenditore, colpo da oltre 15 mila euro

    I più letti della settimana

    • Lo "strano" risveglio della Scala dei Turchi, la spiaggia diventa rossa

    • Mafia e droga, il pg insiste: "C'era un'associazione"

    • Tre colpi di pistola contro l'auto di un commerciante

    • "Trovati con 500 grammi di hashish", scattano due arresti

    • Scontro fra auto e moto, un giovane ferito: elevata multa da 5 mila euro

    • "Prima si fa toccare, poi costringe l'anziano a pagare", condannata una donna

    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento