Morti a causa di incidenti stradali, proclamato il lutto cittadino a Campobello

La città, domani pomeriggio, commemorerà i suoi due ultimi "figli" mancati dopo lo scontro sull'autostrada Torino-Piacenza e contro la rotonda Giunone

Da sinistra Giovanni Picone e Giovanni Rizzo

Sarà lutto cittadino, domani, a Campobello di Licata. Città che commemorerà i suoi due ultimi "figli" morti a causa di diversi incidenti stradali. Perché domani si celebreranno i funerali di Giovanni Rizzo, il trentacinquenne che è morto a causa dell'incidente stradale che si è verificato all'altezza della rotonda Giunone, lungo la statale 640. E verrà celebrata una messa in suffragio di Giovanni Picone, il quarantenne morto a causa di uno scontro verificatosi lungo l'autostrada A21 Torino-Piacenza. 

Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

A proclamare il lutto cittadino è stato il sindaco di Campobello di Licata, Giovanni Picone. In questo modo, la comunità si stringerà attorno al dolore dei familiari delle due giovani vittime. I funerali di Giovanni Rizzo, che ha perso la vita nella notte fra lunedì e martedì, si terranno - alle ore 17 - in chiesa Madre. La messa in suffragio dell'emigrato campobellese Giovanni Picone verrà celebrata, invece, sempre alle ore 17, alla chiesa di Lourdes. 

Tragico incidente stradale sulla A21 Torino-Piacenza, muore emigrato 40enne

Il lutto cittadino comporterà la chiusura degli esercizi commerciali del paese durante le celebrazioni eucaristiche e la sistemazione delle bandiere a mezz'asta in tutti gli edifici pubblici.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caso di meningite in un supermercato? Una "bufala" che sta terrorizzando

  • "Non so dove trovare i soldi presi ai clienti": 40enne minaccia il suicidio, salvato in extremis

  • Torna a casa e trova un ladro che sta rubando in camera da letto: arrestato un 42enne

  • "Cosa nostra" in Canada, il nuovo padrino è Leonardo Rizzuto

  • Mancata convalida dell'arresto di Carola Rackete, la Cassazione respinge il ricorso della Procura

  • "Proteggere i resti del tempio di Zeus alla base del porto", l'allarme corre sui social

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento