Calogero Falsone è malato, i periti sembrano chiudere le porte alla scarcerazione

Il difensore in considerazione del quadro grave di patologie “che mette a rischio la sua vita”, aveva chiesto il differimento dell’esecuzione della pena

Calogero Falsone

"Le condizioni di salute di Calogero Falsone sono effettivamente molto gravi, le sue patologie richiedono un costante monitoraggio e un trattamento terapeutico adeguato. Tuttavia è possibile conciliare le sue esigenze di cura con la detenzione in carcere sottoponendolo a terapie in ambito ospedaliero". Lo scrive il Giornale di Sicilia in merito ai periti nominati all’antivigilia di Natale dal tribunale di sorveglianza che sembrano chiudere le porte alla scarcerazione a Calogero Falsone, fratello di Giuseppe, ex numero uno di Cosa nostra Agrigentina.

LEGGI ANCHE: Sta male, il tribunale dispone una perizia medica

Il pastore di Campobello di Licata sta scontando una condanna a tredici anni e sei mesi di reclusione: secondo l’accusa, nel giugno del 2012, avrebbe cercato di uccidere un pastore rumeno col quale si contendeva l’uso di un terreno per il pascolo e per questo sta scontando la pena. Il difensore di Calogero Falsone, l’avvocato Angela Porcello, in considerazione del quadro grave di patologie “che mette a rischio la sua vita”, aveva chiesto il differimento dell’esecuzione della pena per potersi curare meglio “da uomo libero e nella propria abitazione”.

LEGGI ANCHE: "Rischia di morire in carcere", chiesta la scarcerazione 

La richiesta di differire l’esecuzione della pena non era stata interamente accolta ma i giudici del tribunale di sorveglianza avevano, comunque, deciso di approfondire la questione nominando due periti. I giudici, adesso, dovranno decidere se accogliere del tutto la richiesta del legale di Calogero Falzone di differire la pena per curarsi da uomo libero oppure stabilire delle modalità di detenzione compatibili con le sue condizioni di salute.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tangenti all'Agenzia delle Entrate, la difesa: "Intercettazioni inutilizzabili"

  • Cronaca

    In trasferta per rubare al market, sei condanne per direttissima

  • Cronaca

    Droga, operazione "Fast food": due giovani tornano in libertà

  • Cronaca

    Che accoglienza per Vienna Cammarota, la 68enne: "Triste vedere delle aziende chiuse"

I più letti della settimana

  • Sesso orale in pieno centro città, un anziano ed una donna filmati da alcuni passanti

  • Statale 115, scontro fra due auto: 5 feriti, illeso un bambino di un anno

  • Commerciante preso a sprangate per una rapina, il colpo fallisce: il giovane in ospedale

  • Auto si ribalta e finisce fuori strada, in ospedale il conducente

  • "Relazione non accettata", incontro fra famiglie finisce in rissa: 3 persone in ospedale

  • Calci alle porte e barelle per aria, 38enne in escandescenze: caos al pronto soccorso

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento