"Maltrattamenti in famiglia", arrestato per espiare la pena definitiva

Il quarantunenne dovrà stare per un mese e ventisei giorni ai domiciliari. Ad eseguire l'ordinanza del tribunale di Sorveglianza sono stati i carabinieri

Carabinieri durante un giro di perlustrazione

Deve espiare la pena definitiva di un mese e 26 giorni. E' in esecuzione di un'ordinanza di carcerazione, emessa dal tribunale di Sorveglianza di Palermo, che i carabinieri hanno arrestato L. S., disoccupato di 41 anni, di Campobello di Licata.

L'uomo è stato ritenuto "colpevole - rendono noto i carabinieri - per il reato di maltrattamenti contro familiari e conviventi. Fatti commessi a Termini Imerese nell’anno 2014".

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato nella sua abitazione e sottoposto alla pena alternativa della detenzione domiciliare, a disposizione dell’autorità giudiziaria mandante.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Il Comune non ha i soldi per pagare i netturbini, si va verso lo sciopero

    • Cronaca

      "Ciak si gira", il commissario Montalbano torna in città: cresce l'attesa dei fan

    • Cronaca

      Bloccate le adozioni dei figli di Daniela Musso, la riberese: "Lottiamo ancora"

    • Sciacca

      Fiamme su monte San Calogero, 10 ettari di bosco già distrutti

    I più letti della settimana

    • Tragedia alla Rupe Atenea, muore una ragazza di diciassette anni

    • Trovata una tunica nera, è l'indizio di riti satanici in città?

    • "Truffa da 20 milioni di euro", quattro indagati a Girgenti Acque

    • E' morto il boss Lillo Lombardozzi, la Questura ha vietato i funerali

    • Serata fortunata nell'Agrigentino, super vincita da 75mila euro

    • "Trovato con mezzo chilo di cocaina, si scaglia contro i poliziotti": arrestato 33enne

    Torna su
    AgrigentoNotizie è in caricamento